AIGAE: domenica 14 ottobre tante escursioni per amare l’Italia

Domenica 14 Ottobre tante escursioni per amare l’Italia: un vero viaggio lungo la nostra Italia con più di 30 appuntamenti con guide AIGAE.
Tra Basilicata e Calabria viaggio nelle Alte Terre del Pollino. In Emilia – Romagna Yoga-Trekk sul fiume in compagnia di campane tibetane. In provincia di Forlì andremo sulle tracce del Tevere. C’è l’Albero del Pane e lo vedremo a Marradi in Toscana. Sul Vajont si riattiveranno gli scalpelli all’Eco Museo. In Sicilia trekking ai Nebrodi. In Lombardia un gruppo di volontari è riuscito a tutelare una grande testimonianza storica: le Fortificazioni della Grande Guerra. I volontari ci spiegheranno come hanno fatto. Tante escursioni nel Centro Italia. Tutti sui Monti Sibillini per vedere Pizzo Tre Vescovi, un tempo punto di confine tra 3 Diocesi. In Umbria l’archeologia lungo le valli dei Monti Martani. Ed in Piemonte gli ultimi Alpeggi Walser. In Abruzzo YOGA – TREKKING nei borghi e le Cascate congelate della Laga. Ma con escursione notturna vedremo l’Eremo più suggestivo di tutta la regione: San Giovanni all’Orfento.

L’ultima domenica di escursioni prima di essere tutti a Vogogna per il grande Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche. Raccontiamo l’Italia tutti i giorni, i suoi fiumi, valli, siti, borghi ma anche i territori più sconosciuti. L’Italia rappresenta un grande valore nel Mondo per il suo immenso patrimonio geologico, ambientale e culturale. Ben 24 Parchi Nazionali, l’Italia è terza al mondo per numero di Geoparchi Unesco e seconda in Europa. Il nostro Paese detiene anche un’alta percentuale di siti culturali ed ambientali riconosciuti Patrimonio dell’Umanità. Mettiamoci in cammino per conoscere sempre meglio il nostro territorio“. Ecco di seguito alcuni eventi in programma:

In Calabria e Basilicata
Le Terre Alte del Parco Nazionale del Pollino per vedere il pluricentenario Pino Loricato
Partendo da Colle Impiso, punto di avvio di tutte le escursioni nel cuore del Parco, si raggiunge in leggera salita la storica fontana di Spezzavummola, tappa “obbligata” del percorso. Dopo la sosta, raggiunto il Piano di Gaudolino, un caratteristico pianoro carsico del parco, contraddistinto dalla presenza di un piccolo ma efficiente bivacco in legno, si prosegue impegnando il tratto più arduo ma panoramico del percorso, raggiungendo la meravigliosa dolina di Monte Pollino a 1900 m di quota. Si incontrano i primi pini loricati, simbolo dell’area protetta, diretti verso uno degli esemplari più famosi del Parco Nazionale, dall’età stimata superiore agli 800 anni: il Patriarca. Dal luogo in cui si trova questo albero vetusto si procederà attraversando la faggeta.

In Basilicata – a Viggiano
Entreremo nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese sulle tracce del Lupo. Con le giornate AIGAE in programma Domenica, la grande opportunità di vedere il Museo del Lupo, ma i bambini e le famiglie potranno partecipare anche ad interessanti attività ludico – didattiche e di educazione ambientale

In Emilia – Romagna – Yoga & Trek – le Campane tibetane e tecniche di respirazione lungo il fiume

In provincia di Parma passeggiata nel Parco fluviale del Taro con alcune sessioni in cui sperimenteremo semplici posture di hatha yoga, tecniche di respirazione, pratiche di concentrazione e rilassamento, il suono delle campane tibetane. Ci avvicineremo ai colori dei chakra e li vedremo manifestarsi nell’autunno.
C’è il Tevere e saremo sulle sue tracce nella provincia di Forlì – Cesena a Verghereto, in Emilia – Romagna.
Si partirà dal piccolo paese di Balze per intraprendere uno stupendo itinerario che condurrà sino ad osservare il fiume caro a Roma: il Tevere.

Tra Emilia – Romagna e Toscana
Nelle provincie di Ravenna e Firenze, nei comuni di Faenza e Marradi.
C’è l’Albero del Pane e lo vedremo nel castagneto monumentale di Pigara. Escursione e raccolta delle castagne

Ci inoltreremo nel Castagneto Monumentale di Pigara a Crespino sul Lamone – Marradi (FI), che ha 400 anni di storia. Le guide vi racconteranno storia e curiosità sull’albero del Castagno, da sempre definito “Albero del pane”. A seguire raccolta di castagne. Escursione adatta a tutti.

Una mattinata per grandi e piccini in uno dei castagneti storici del Mugello: Pigara a Crespino Sul Lamone (FI)! Qui gli immensi castagni sono stati messi a dimora in fila, come in un frutteto, circa 400 anni fa.
Il castagno è detto “albero del pane”. Si tratta di un albero che arriva dall’Asia. Ma da dove esattamente?
L’incredibile viaggio di un albero dal quale per secoli è stato ricavato un alimento a volte fondamentale sulle tavole di chi viveva tra i monti.
Ed ancora escursione tra Emilia – Romagna e Toscana da Forlì ad Arezzo, nei comuni di Bagno di Romagna, Santa Sofia, Bibbiena e Poppi.
Sarà possibile ammirare i colori della Foresta della Lama per godersi Foliage.

In Sicilia molte escursioni per raccontare un’isola meravigliosa.
Nel messinese a Cesarò Trekking sui Nebrodi tra Monte Soro e Lago Maulazzo.
Restare a bocca aperta, con gli occhi ed il cuore meravigliati dinanzi alla bellezza è quello che accadrà Domenica con le Guide Ambientali Escursionistiche. Trekking nel cuore del Parco dei Nebrodi con un itinerario veramente mozzafiato che porterà a scoprire le bellezze naturali dei Nebrodi dall’Acerone alla cima di Monte Soro per arrivare al superbo Lago Maulazzo

Le Domeniche AIGAE in Lombardia. Le Fortificazioni recuperate da un gruppo di volontari
A Viggiù in provincia di Varese. Gruppi di volontari sono riusciti a tutelare, a proteggere e ad avere cura delle Fortificazioni risalenti alla Prima Guerra Mondiale. Quelle sul Monte Orsa, grazie a questo gruppo di volontari, sono con ogni probabilità le Fortificazioni meglio conservate della Linea Cadorna. E’ così che questi volontari sono riusciti a conservare una testimonianza importante della nostra storia. Domenica, grazie alle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE entreremo in tali Fortificazioni. Faremo un tuffo nella storia delle nostre montagne e delle nostre terre di confine, da sempre molto importanti da un punto di vista strategico per la difesa del nostro Paese.
Si partirà da Viggiù per raggiungere le fortificazioni sul versante del Monte Pravello. Camminando all’interno degli appostamenti raggiungeremo la vetta dalla quale si godrà di un meravigliosa vista panoramica sulla pianura padana e sul lago Ceresio.
A Temù che si trova nella provincia di Brescia.
Attraverseremo maestosi boschi di larici per raggiungere una delle Fortificazioni più imponenti della Grande Guerra a 100 anni dalla sua conclusione.

Nelle Marche sui Monti Sibillini
C’è un posto in Italia che è stato punto di confine tra 3 Diocesi. Questo posto è Pizzo Tre Vescovi, nelle Marche, esattamente nel maceratese a Bolognola.
Il Pizzo Tre Vescovi deve il suo nome al fatto che è stato punto di confine tra 3 Diocesi: Camerino, Norcia e Fermo. Durante questa escursione ammireremo i panorami dell’alta Valle del Fiastrone con il Monte Rotondo a farla da padrone poi sarà la volta della Valle dell’Ambro con il Monte Priora e Pizzo Berro.
Infine una volta arrivati in vetta il panorama si aprirà verso la glaciale Val di Panico e il dolomitico paretone Nord del Monte Bove.

In Umbria – nella provincia di Terni – TRA BOSCHI E ANTICHITÀ: I TESORI DELLA MONTAGNA TERNANA – tra ARCHEOLOGIA, STORIA E VALLI
Viaggio lungo gli affascinanti sentieri dei Monti Martani tra antichità visibili e invisibili, leggende, meraviglie della natura, aperti panorami…Un itinerario per la mente e per i sensi, dove le forti suggestioni del paesaggio si fonderanno con quelle indotte dall’archeologia e dalla storia..
Non mancherà il Piemonte – Gli ultimi Alpeggi Walser
In Piemonte nella provincia di Verbano – Cusio – Ossola, escursione fra gli ultimi alpeggi Walser della Val Formazza a ridosso delle pareti rocciose di confine con la Svizzera. Paesaggi mozzafiato fra i colori autunnali del bosco.
A Odalengo Piccolo, in provoncia di Alessandria trekking nelle colline della Valle Cerrina, inserito nell’ambito della fiera “Tufo e Tartufo”. L’itinerario inedito, organizzato dal Comune di Odalengo Piccolo, prenderà il via alle ore 15,00 da Piazza Piemonte zona Fiera. Da qui, accompagnati dalle note della Banda di Fontanetto, ci immergeremo nel bosco tra edicole votive e borghi spettacolari in compagnia di tutte le particolarità che si incontreranno lungo il percorso con ampia lettura del territorio.

Friuli – Venezia Giulia – sul Vajont per l’EcoMuseo
Si ritorna al Nord – Domeniche AIGAE in Friuli – Venezia Giulia. L’Eco Museo del Vajont
Ad Erto e Casso importante Domenica che le guide AIGAE dedicano alla tragedia del 1963.

Dopo il doveroso silenzio del ricordo, per tre giorni di seguito nella Valle riecheggerà l’antico rumore degli scalpelli al lavoro”-Erto e Casso, Simposio scultura 2018. Inseguendo l’ECO degli scalpelli al lavoro celebriamo nella Valle la “continuità di vita” con l’EcoMuseo Vajont
Di nuovo il Centro Italia – L’Abruzzo. Le cascate congelate. Che spettacolo! Poi YOGATREK NEL CUORE DEI BORGHI.
A Campotosto splendida passeggiata con vista lago in una delle zone meno frequentate della Laga!
Posto al confine di tre regioni (Abruzzo, Lazio e Marche) e caratterizzato da un’abbondanza d’acqua assolutamente insolita per l’Appennino Centrale, il gruppo della Laga è, insieme al Gran Sasso, Protetto da un Parco nazionale. A differenza di tutti gli altri grandi massicci dell’Appenino Centrale, la Laga non è costituita da calcare, ma da marne e arenarie, molto più erodibili dagli agenti atmosferici, impermeabili e non carsificabili. Mentre il resto dell’Appennino è arido e asciutto, la Laga è ricchissima d’acqua che sgorga da centinaia di sorgenti e precipita a valle in innumerevoli valli profondamente incise formando le splendide cascate tanto belle in primavera, quando sono piene d’acqua, quanto in inverno, quando si congelano offrendo, agli amanti del genere, la possibilità di dure arrampicate sul ghiaccio.

A Pineto in provincia di Teramo YOGATREK
Appuntamento con il Trekking e lo Yoga. Una occasione speciale per unire il cammino a cura di Emozioni in Cammino con il benessere dello Yoga
Ecco cosa faremo: cammineremo lungo un percorso che dal grazioso paese di Borgo S. Maria di Pineto ci porterà fino a Colle Morino con panorami stupendi che andranno dal mare Adriatico al gruppo Gran Sasso. Poi tutti a fare YOGA all’interno del Pala Volley S. Maria.

A Caramanico Terme vedremo l’Eremo di San Giovanni tra i colori autunnali. Escursione al tramonto ed in notturna

E’ l’Eremo più affascinante e suggestivo d’Abruzzo immerso nei colori autunnali in una lunga traversata dal Blockhaus a Decontra. Partenza in minibus da Caramanico Terme fino al Blockhaus; traversata in discesa fino a Pianagrande e poi a Decontra con spettacolari affacci sulla Valle dell’Orfento.
Si potrà visitare l’affascinante Eremo di San Giovanni all’Orfento. Poi nei luoghi dove regnano le aquile tra i colori spettacolari delle faggete autunnali.

Ancora in Abruzzo, altra escursione sempre a Caramanico Terme
Si scenderà nella profonda Valle scavata dall´Orfento attraverso il sentiero delle Scalelle.
Sentiero delle Scalelle accompagnati dal gorgoglio del fiume e dalla fitta vegetazione ripariale.

Poi dal 17 al 21 Ottobre il XXVI Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche, a Vogogna nel Parco Nazionale della Val Grande.
Domenica 21 Ottobre mega escursione nelle Fortificazioni della Linea Cadorna a 100 anni dalla Grande Guerra.”