Ambiente, odore acre dal fiume Moro: esposto nella Procura di Lanciano

Inquinamento di un tratto del fiume Moro, l'associazione ambientalista NuovoSensoCivico ha presentato un esposto alla Procura di Lanciano

Inquinamento di un tratto del fiume Moro, l’associazione ambientalista NuovoSensoCivico ha presentato un esposto alla Procura di Lanciano. Il caso riguarda un evidente stato di alterazione delle acque del Moro, divenute di color grigio e con forte odore acre, all’altezza del ponte di collegamento tra i comuni di Lanciano e Poggiofiorito (Chieti). Sul posto e’ intervenuta l’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (Arta) per campionamenti e prelievi.

“Analoghi episodi sono avvenuti in passato nel Moro – dice il coordinatore Alessandro Lanci – quando furono riscontrate morie di pesci. Faremo di tutto, insieme alle istituzioni, affinche’ gli inquinatori vengano assicurati alla giustizia. Chi vuole seminare distruzione e morte deve essere fermato e condannato a pagare. I reati contro l’ambiente sono delitti gravissimi e devono essere perseguiti. Per questo chiediamo a tutti i cittadini di continuare a vigilare e segnalare quanto di sospetto possa essere notato. Noi dobbiamo essere le prime sentinelle di questa Madre Terra”.