TV, Rai1: a “Paesi che vai” Gorizia, sulle tracce degli Asburgo

lla scoperta di Gorizia, un piccolo gioiello al confine tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia circondato da fertili colline che producono vini pregiati

Domenica 21 ottobre alle 9.40 “Paesi che vai“, il programma di Rai1 ideato e condotto da Livio Leonardi, è nell’estremo nord est, in una città di 35mila abitanti bagnata dall’ultimo fiume italiano prima del confine: l’Isonzo. Una città con mille anni di storia, i cui possedimenti, nel periodo di massimo splendore, si estendevano fino al Tirolo e alla Carinzia. Un luogo di passaggio, crocevia di culture: qui hanno vissuto fianco a fianco latini, slavi e germanici.
Si andrà dunque alla scoperta di Gorizia, un piccolo gioiello al confine tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia circondato da fertili colline che producono vini pregiati. Infatti il nome della città deriva dalla parola slava gorica, cioè collina.
Lungo la via che congiunge l’Adriatico con l’Europa centrale hanno soggiornato grandi personalità della cultura europea e il più grande seduttore della storia: Giacomo Casanova.
Oltre le colline si trovano le pendici delle Prealpi Giulie, un luogo incontaminato che gode di un microclima unico al mondo. Situata a pochi passi dal confine, Gorizia sorge per quasi metà in Slovenia e per quattro secoli, fino alla prima guerra mondiale, ha fatto parte dell’Impero Asburgo. Saranno proprio le tantissime tracce della casata degli Asburgo presenti a Gorizia a fare da filo conduttore del viaggio. Per finire, Livio Leonardi porterà i telespettatori alla scoperta di uno dei sapori più famosi nel mondo, un prosciutto dal sapore inconfondibile.