Halloween non è la festa del demonio: la leggenda nasce da un...

Halloween non è la festa del demonio: la leggenda nasce da un uomo che sconfisse il diavolo

L'usanza di intagliare la zucca ad Halloween è da ricercare nella leggenda di Jack o’lantern, l'uomo che sconfisse il diavolo

E’ da ricercare nella tradizione irlandese l’usanza di intagliare la zucca in occasione di Halloween. E in particolare nella leggenda di Jack o’lantern. Un fabbro dedito all’alcol di nome Jack, ebbe la sventura di incontrare il diavolo in un pub proprio la notte tra il 31 ottobre e il primo novembre. Jack, ovviamente brillo come da sua abitudine, stava per cadere nelle mani di Lucifero giunto fin lì per reclamare la sua anima, ma riuscì a raggirarlo. Gli chiese di concedergli un’ultima bevuta. Il diavolo, allora, si trasformò in una moneta da 6 pence per pagare l’oste ma Jack intascò la moneta mettendola vicino a una croce d’argento che il beone portava sempre con te: il diavolo non riusciva più dunque a tornare alla sua forma originaria. Jack promise di lasciarlo andare, ma ad una condizione: il re degli inferi non doveva più reclamare la sua anima per almeno dieci anni. Il Diavolo accettò e mantenne la sua promessa.

halloweenEsattamente due lustri dopo, mentre Jack camminava lungo una strada di campagna, incontrò Lucifero tornato nuovamente a reclamare la sua anima. A quel punto meditò su come riuscire a fargliela ancora una volta sotto al naso e gli disse: “Verrò con te, ma prima potresti prendermi una mela da quell’albero?”. Il diavolo, convinto che fosse un’azione semplice e senza particolari rischi, saltò sulle spalle di Jack per prendere la mela. A quel punto lo scaltro Jack tirò fuori un coltello e intagliò una croce sul tronco dell’albero. Il demonio restò dunque a mezz’aria, incapace di raggiungere Jack e tanto meno la sua anima. L’uomo gli fece promettere di non tornare mai più per reclamare la sua anima e, non avendo alternative, il diavolo accettò.

Quando Jack morì, anni dopo, non fu ammesso in paradiso a causa della sua vita da peccatore, ubriacone e truffatore. Si recò dunque davanti alle porte dell’inferno, ma il diavolo lo cacciò via. “E dove altro posso andare?“, chiese Jack. “Torna da dove sei venuto!”, gli rispose il diavolo. Ma la strada del ritorno era buia e ventosa e Jack lo implorò di dargli almeno una lanterna per trovare la strada. Lucifero gli gettò un tizzone ardente proveniente dalle fiamme dell’inferno, e per evitare che il vento lo spegnesse Jack lo mise all’interno di una rapa che stava mangiando. Da allora l’uomo fu condannato a vagare nell’oscurità con la sua lanterna fino al giorno del Giudizio.

La tradizione ha fatto sì che la rapa diventasse una zucca, soprattutto in virtù del fatto che gli immigrati irlandesi, fuggiti dalle loro terre per una carestia nel IXI secolo e arrivati in America, non trovarono rape grandi a sufficienza da poter intagliare. Le zucche, invece, più grosse e facili da incavare, abbondavano e andarono validamente a sostituire le rape.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...