Maltempo Sardegna, Ugl: “Disagi per i lavoratori della Saras”

Disagi e difficoltà per i lavoratori della Saras dopo il disastro provocato dalle precipitazioni dei giorni scorsi e dai problemi alla viabilità

Tocco Alessandro/LaPresse

Disagi e difficoltà per i lavoratori della Saras dopo il disastro provocato dalle precipitazioni dei giorni scorsi e dai problemi alla viabilità. “Si è sottovalutato troppo a lungo l’enorme impatto sulla sicurezza che la viabilità ha sul polo industriale di Sarroch – denuncia il segretario provinciale della UGL Chimici Andrea Geraldo – ricordando che la Sarlux è regolamentata dalla Direttiva Seveso, ed è pertanto necessario creare delle vie di fuga che permettano ai lavoratori e ai cittadini dei paesi limitrofi di allontanarsi dal sito, nonché l’ingresso dei mezzi di soccorso, in caso di necessita‘”.

Una situazione difficile. “A due giorni dall’ennesimo evento eccezionale di pioggia ritorna il silenzio delle istituzioni politiche – rincara la dose – l’unico grido di allarme è stato lanciato dalla sindaca di Pula Carla Medau, che ha evidenziato il rischio che hanno corso i lavoratori che si son messi in viaggio per recarsi a lavoro nel polo industriale di Sarroch. Mi sarei aspettato dal sindaco di Cagliari un intervento per reclamare il diritto alla sicurezza dei propri cittadini, il diritto ad avere una città capace di gestire le condizioni meteorologiche avverse e non obbligata a subirle passivamente”.