Allarme “simil-polio” negli USA: 6 bimbi colpiti in Minnesota

Dall'agosto 2014 all'agosto 2018, ai Centers for Disease Control and Prevention è giunta segnalazione di 362 diagnosi di "simil-polio"

Il Dipartimento di Stato del Minnesota (USA) ha reso noto che da metà settembre a 6 bambini con meno di 10 anni è stata diagnosticata la mielite flaccida acuta: si tratta di una condizione rara che colpisce il sistema nervoso, in particolare la colonna vertebrale, causando paralisi.
In Minnesota di norma si registra meno di un caso all’anno di “similpolio“, malattia per cui, a differenza della poliomielite, non è disponibile un vaccino. La mielite flaccida acuta compare in genere in età pediatrica: può svilupparsi a partire da un’infezione virale, anche se l’origine precisa della patologia non è nota. Tra i sintomi si annoverano la debolezza degli arti, il cedimento dei tessuti del viso, difficoltà nella deglutizione o nella parola.
Negli USA la mielite flaccida acuta ha cominciato a preoccupare nell’agosto 2014: l’aumento dei casi ha coinciso con un focolaio di gravi patologie respiratorie provocate da enterovirus D68. Dall’agosto 2014 all’agosto 2018, ai Centers for Disease Control and Prevention è giunta segnalazione di 362 diagnosi di “simil-polio”.