Roma Capitale degli UFO? Il 27 ottobre nella Città Eterna il Convegno di Ufologia

Roma capitale degli UFO: nella Città Eterna si terrà un Convegno molto importante

ufo

Roma capitale degli UFO? Sì: il prossimo 27 ottobre nella Città Eterna si terrà un Convegno molto importante. Ospiti del Centro Ufologico Nazionale, sbarcheranno infatti dagli Stati Uniti due figure di primissimo piano nel panorama odierno dell’ufologia.  Si tratta di Tom DeLonge e Luis Elizondo: il primo, già famosa rockstar, è attualmente uno dei più accreditati ricercatori UFO americani, premiato per questo dal MUFON, il Mutual UFO Network; Elizondo famoso invece non lo è mai stato, in quanto ex manager di Intelligence della CIA. Una strana coppia, unita da un interesse comune: la volontà di fare chiarezza su quei misteriosi avvistamenti che da molti decenni si verificano nei cieli di tutto il mondo, e soprattutto farlo in modo aperto e senza segreti. Per questo DeLonge ha riunito nella public interest corporation statunitense denominata To The Stars Academy of Arts and Science un gruppo di personaggi d’alto livello quali scienziati ed ingegneri del settore difesa, uomini di Intelligence e della politica. Compreso Luis Elizondo, fino ad un anno fa direttore di un programma segreto condotto dal Pentagono (conosciuto con la sigla AATIP) per indagare sulle potenziali minacce costituite dagli Oggetti Volanti Non Identificati (tecnicamente definiti non più UFO ma, con un termine molto meno imbarazzante a certi livelli, UAP – Unidentified Aerial Phenomena, Fenomeni Aerei Non Identificati). Dal 2007 al 2012 infatti, il Ministero della Difesa americano, malgrado avesse ufficialmente per molti decenni negato qualsiasi interesse verso gli UFO, ha condotto dietro le quinte un programma di ricerca a loro dedicato. Lo sappiamo solo perché lo scorso dicembre Elizondo, che nel frattempo aveva dato le dimissioni per passare alla To The Stars Academy, lo ha raccontato a tre giornalisti del New York Times. Nel dicembre 2017 i tre hanno scritto un articolo fondamentale, rivelando che il governo USA ha speso decine di milioni di dollari per studiare segretamente gli UFO. Poco dopo, sempre su iniziativa della To the Stars Academy, sono stati pubblicati online anche tre video sconcertanti, ma soprattutto importanti in quanto rilasciati ufficialmente dal Pentagono: nei filmati, i Top Gun inquadrano sui display dei loro sistemi d’arma oggetti volanti di forma tondeggiante, privi di ali e mezzi di propulsione, che manifestano prestazioni aerodinamiche straordinarie, impossibili da eguagliare. Quelle rivelazioni e quelle immagini, rilasciate grazie alla To The Stars Academy, hanno fatto il giro del mondo. Tutti i principali quotidiani e i telegiornali ne hanno parlato, interrogandosi sulla reale natura di quei velivoli sconosciuti in grado di beffare i sistemi di difesa più potenti che esistono. Lo stesso Elizondo ha dichiarato “Il nostro programma (AATIP) aveva due obiettivi: capire cosa fossero e come funzionassero. Alla luce dell’esperienza accumulata in quegli anni, non posso dirvi cosa questi oggetti sono, ma posso dirvi con sicurezza cosa non sono: non sono terrestri, dato che non appartengono all’inventario di nessuna potenza terrestre”. Ecco perché cresce l’attesa in vista del 27 ottobre. “Se davvero potessimo dimostrare l’esistenza di altre civiltà, sarebbe la scoperta più importante mai fatta dall’umanità, un qualcosa paragonabile solo alla rivoluzione copernicana”, commenta Vladimiro Bibolotti, presidente del Centro Ufologico Nazionale, che farà gli onori di casa. Considerando il peso specifico dei due super ospiti, sono state previste misure di sicurezza straordinarie. L’ingresso, ad inviti, è stato riservato solo ad un numero limitato di spettatori. I lavori del Convegno potranno però essere seguiti via streaming Internet dalla pagina Facebook del Centro Ufologico Nazionale, sul canale Youtube ufficiale del Centro (cun network) e sui servizi televisivi dei vari Tg nazionali.

Di Sabrina Pieragostini (Caporedattore di Studio Aperto, Italia Uno) e Riccardo Protani (Ufficio Stampa CUN)