Fumo, diabete e ipertensione sono più letali per le donne: il rischio di infarto è altissimo

Le donne che soffrono di pressione alta, di diabete o che fumano sono più soggette al rischio di infarto rispetto agli uomini con le medesime caratteristiche

Le donne sono molto più a rischio rispetto agli uomini se soffrono di pressione alta o di diabete, oppure se fumano. Questi noti fattori di rischio per il cuore aumentano la loro azione negativa più nelle donne che negli uomini. A questa conclusione è giunto un maxi-studio pubblicato sul British Medical Journal da Elizabeth Millett, epidemiologa presso The George Institute for Global Health della University of Oxford. Lo studio si basa sull’analisi di 471.998 persone senza malattie cardiovascolari all’inizio della ricerca, di età compresa tra i 40 ed i 69 anni, il 56% donne. Nell’arco di circa sette anni 5.081 persone (donne per il 29%) hanno avuto un primo infarto, la frequenza degli attacchi di cuore e’ stata di 7,76 eventi per 10.000 persone l’anno per le donne contro 24,35 per 10,000 persone l’anno tra gli uomini.

Gli uomini sono più soggetti ad infarto, ma nonostante questo dallo studio è emerso che pressione alta, diabete e fumo aumentano il rischio più nelle donne che nei maschi. Nello specifico il fumo aumenta il rischio di infarto del 55% in più nelle donne rispetto ai maschi, la pressione alta dell’83% in più rispetto, e il diabete di tipo 2 ha un impatto del 47% in più sul cuore delle donne. Il diabete autoimmune ha addirittura un impatto triplo sul rischio di infarto negli individui di sesso femminile. Secondo gli esiti della ricerca, spiegano gli stessi autori, le donne dovrebbero avere dunque parità di accesso alle cure per diabete e ipertensione rispetto agli uomini, e dunque anche ai servizi per perdere peso e smettere di fumare.