Influenza: per il 92% la polemica su obbligo non incide sulla decisione di vaccinarsi

Influenza: il dibattito e le polemiche sull'obbligatorietà dei vaccini sembrano non influenzare la decisione di immunizzarsi

A cura di AdnKronos

Il dibattito e le polemiche sull’obbligatorietà dei vaccini sembrano non influenzare la decisione di immunizzarsi contro l’influenza. Così la pensa il 92,5%, secondo i primi risultati di un sondaggio in corso su www.osservatorioinfluenza.it.
Ebbene, per la stragrande maggioranza, mesi e mesi di discussione sull’obbligo vaccinale, non senza qualche fake news, non hanno praticamente inciso sulla propensione dell’opinione pubblica a ricorrere o meno al vaccino contro l’influenza.
Sebbene i sondaggi di opinione di Osservatorio influenza esprimano più un umore, è importante rilevare che le persone si siano espresse in questo modo – afferma Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli studi di Milano e responsabile scientifico di osservatorioinfluenza.it – Un segnale che l’informazione seria ‘evidence based’ ha un ruolo determinante nel guidare la scelta dell’opinione pubblica“. Fino a dicembre è possibile vaccinarsi facendo richiesta al proprio medico, il vaccino è disponibile nelle farmacie.