Maltempo Sicilia, il Sindaco di Mazaro Del Vallo: “Accolta la richiesta di calamità”

"La Giunta regionale di Governo ha accolto la richiesta del Comune di Mazara del Vallo: è stato dichiarato lo stato di calamità naturale nella nostra città"

“La Giunta regionale di Governo ha accolto la richiesta del Comune di Mazara del Vallo: è stato dichiarato lo stato di calamità naturale nella nostra città”. Lo annuncia il sindaco di Mazara del Vallo (Trapani), Nicola Cristaldi, aggiungendo: “A causa del violento nubifragio del 10 e 11 novembre e dell’esondazione del fiume Mazaro abbiamo ricevuto parecchi danni e abbiamo attivato tutte le procedure perché si possa tentare di rimediare a questi danni”.

“La nostra città, soltanto in strade e manufatti a uso pubblico, ha avuto danni per oltre 5 milioni di euro. Ci sono poi i danni ai privati – sottolinea il primo cittadino – Si pensi alle circa 30 imbarcazioni che sono state distrutte, agli esercizi commerciali prospicienti il fiume Mazaro che hanno avuto anche danni consistenti, alle abitazioni private che hanno avuto danni per l’esondazione del fiume e altri edifici in altre zone della città che hanno avuto danni per infiltrazioni dell’acqua piovana”.

“Ci sono danni che debbono essere assolutamente riparati perché riguardano la rete idrica, la rete fognaria, persino il cimitero. Abbiamo elaborato una relazione dettagliata”, sottolinea il sindaco.

Il Comune si è già mosso per i primi interventi: “Molti, quelli più urgenti – dice Cristaldi – li abbiamo già iniziati noi come Comune e richiederemo alla Regione, alla Protezione civile che queste somme ci vengano rimborsate. Naturalmente ci auguriamo che un fenomeno di tale portata non abbia a ripetersi ma perché non si abbiano gli stessi danni occorre che l’uomo intervenga e intervenga, soprattutto, nel dragaggio e nell’escavazione del fiume Mazaro. Aspettiamo da otto anni. Non ci sono più scuse. Vogliamo evitare che la nostra città viva nell’incubo”.