Un Babbo Natale di genere neutro con jeans e tatuaggi? Ecco perché...

Un Babbo Natale di genere neutro con jeans e tatuaggi? Ecco perché la gente crede che sia il caso di dare un nuovo volto a Santa Claus

Dimenticatevi completo rosso, barba bianca, slitta e biscotti: ecco le proposte per rendere più moderno il personaggio simbolo del Natale e il motivo che vi si nasconde dietro

Per molti Babbo Natale sarà sempre un uomo allegro dalla barba bianca con la tendenza a vestire di rosso e a mangiare i dolcetti lasciati davanti al camino. Eppure ora molte persone stanno iniziando a chiedersi se abbia bisogno di un aggiornamento ai tempi moderni, dopo che un’azienda ha offerto la possibilità che Babbo Natale diventi di genere neutro. GraphicSprings, azienda per la creazione di logo, ha chiesto a 400 persone degli USA e del Regno Unito delle idee sui potenziali modi di modernizzare Santa Claus, utilizzando i suggerimenti migliori per sottoporre un sondaggio ad altre 4.000 persone per sapere cosa ne pensassero a riguardo.

In totale, oltre ¼ (27%) degli intervistati crede che il volto per eccellenza del Natale debba essere di genere femminile o neutro (con il 70% che preferisce rimanga di genere maschile). Ma non è tutto. Il 20% delle persone ha risposto che dovrebbe avere anche dei tatuaggi. Il 18% ha consigliato che il completo rosso e bianco venga sostituito con jeans aderenti e per il 22% dovrebbe abbandonare la slitta per un’auto volante. Il 17% delle persone preferisce un hoverboard ad un’auto volante, anche se non è chiaro se e quale ruolo svolgerebbero le renne in un simile scenario. E dimenticatevi i biscotti. Il 21% delle persone intervistate ha suggerito che Santa Claus dovrebbe mettersi a dieta, anche se è difficile immaginare di lasciargli un antipasto leggero in salotto la notte prima di Natale.

Ma proprio perché Babbo Natale è un personaggio nato semplicemente per rendere il Natale più divertente per i bambini, è davvero importante ciò che riempie il suo iconico completo rosso?

LaPresse/Reuters

Lo scalpore si è venuto a creare alla notizia di due donne che si sono proposte come volontarie per interpretare Babbo Natale per un evento di festa a Newton Aycliffe, Contea di Durham, Inghilterra. Alle due donne non è stato concesso interpretare il ruolo, ritenuto prettamente maschile, e da qui la questione ha un fatto un salto di qualità con il sondaggio di GraphicSprings. Sui social, i risultati hanno mostrato reazioni contrastanti, con alcuni che non afferrano il punto di discutere di un personaggio immaginario ed altri ad affermare che l’idea è ridicola. Uno dei commenti dice: “Sono per l’uguaglianza ma l’idea di rendere Babbo Natale di genere neutro o femminile è ridicola! Non si può cambiare la storia: San Nicola, la persona che ha dato inizio a tutta la storia di consegnare doni era un uomo!” E un altro utente ha aggiunto: “Assolutamente no, è un uomo ciccione in un completo rosso con un cappello rosso e la barba bianca, che trasporta un enorme sacco pieno di giochi e un uomo che rimane bloccato nei camini. Fine della discussione!”.

Le opinioni negative, però, non hanno impedito ad alcuni di proporre un’impronta diversa per il personaggio più famoso del Natale. Le risposte che suggeriscono un cambio di genere sono indicative di un cambiamento culturale per quanto riguarda la percezione del genere. Una serie di stati americani ha ora riconosciuto un’opzione di genere non-binario su certificati di nascita e patenti di guida. E molti giovani americani si identificano come transgender o di genere non-binario. Tenendo conto di questo, non è poi proprio una sorpresa che per alcune persone Babbo Natale abbia bisogno di qualche modifica.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...