Clima, NASA: rallenta scioglimento dei ghiacci nel Mare Artico

Clima, NASA: rallenta scioglimento dei ghiacci nel Mare Artico

Dal 1958 il Mare Artico ha perso circa due terzi del suo spessore e adesso è formato per il 70% da ghiacci stagionali

artico scioglimento permafrost cambiamento climatico

La NASA ha condotto uno studio che si è focalizzato sui ghiacci dell’Artico, rilevando che sta rallentando la velocità con cui perdono terreno, anche se non si stanno riformando
Secondo l’Agenzia statunitense, dal 1958 il Mare Artico ha perso circa due terzi del suo spessore e adesso è formato per il 70% da ghiacci stagionali, che si formano e sciolgono nell’arco di un singolo anno: sebbene lo scioglimento avvenga senza precedenti nell’arco di un anno, durante l’inverno si ispessisce ad una velocità maggiore rispetto al passato, e tale fenomeno potrebbe durare decenni.
Su Geophysical Research Letters i ricercatori hanno precisato che l’aumento durante l’inverno “non compensa lo scioglimento massiccio che abbiamo rilevato negli anni recenti. Lo spessore si sta riducendo dappertutto, il ghiaccio è in calo in tutte le stagioni e continuerà a ridursi nei prossimi decenni“, spiega Alek Petty, scienziato al Goddard Space Flight Center.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...