La Cometa di Natale 46P/Wirtanen è al perielio, un assaggio prima dell’incontro...

La Cometa di Natale 46P/Wirtanen è al perielio, un assaggio prima dell’incontro “ravvicinato” con la Terra

Oggi, 12 dicembre, la Cometa di Natale 46P/Wirtanen raggiunge il perielio, il punto più vicino al Sole lungo la sua orbita

cometa 46p wirtanen
Credit: Mike Broussard

Mancano pochi giorni all’incontro ravvicinato con la Terra, ma già da settimane la Cometa di Natale 46P/Wirtanen fa capolino tra le stelle del cielo di dicembre: giorno dopo giorno, avvicinandosi sempre più, aumenta la luminosità, e nonostante il suo nucleo abbia le dimensioni di appena 1 km, la sua chioma gassosa è ben visibile.

Oggi, 12 dicembre, raggiunge il perielio, il punto più vicino al Sole lungo la sua orbita: un assaggio prima del 16 dicembre, quando passerà a soli 11,5 milioni di km dalla Terra.

La cometa è relativamente giovane: è stata scoperta nel 1948 dall’astronomo Carl A. Wirtanen e ha un periodo di 5 anni (ogni 5 anni si avvicina al Sole, rendendosi visibile con la sua caratteristica chioma).

La luminosità aumenterà fino a metà dicembre e rimarrà ben visibile fino all’inizio di gennaio, ecco perché si è conquistata l’appellativo “Cometa di Natale“.
Potremo ammirarne bene la chioma ma non la coda, a causa dell’allineamento con il nostro pianeta: sarà nascosta dalla chioma stessa e sarà quindi visibile come una sorta di nebulosa o di stella sfocata.

46P/Wirtanen è relativamente piccola (diametro di circa 1,2 km) potrebbe essere la più spettacolare degli ultimi anni: capita raramente che un oggetto di questo tipo sia così ben visibile dalla Terra.

Nelle notti di massimo avvicinamento la Cometa 46P/Wirtanen sarà visibile nella costellazione del Toro, che sorge a est al tramonto ed è alta in cielo a mezzanotte, e nel corso del mese attraversa le costellazioni della Balena, l’Eridano e l’Auriga.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...