Comunicazioni del futuro, la rivoluzione parte dall’Italia

Comunicazioni del futuro, la rivoluzione parte dall’Italia

comunicazioni futuro

Arrivano dall’Italia le Comunicazioni del futuro, con messaggi supersicuri perche’ viaggiano su particelle di luce e seguono le leggi della fisica quantistica. Pubblicato sulla rivista Quantum Science and Technology, il test condotto dal centro di Geodesia spaziale di Matera dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e dall’Universita’ di Padova ha eseguito la prima comunicazione quantistica da Terra con i satelliti a quota 20.000 chilometri, come quelli per la navigazione.

Il risultato e’ una pietra miliare che dimostra la possibilita’ di comunicazioni quantistiche sicure su scala globale, utilizzando il Sistema satellitare globale di navigazione (Gnss). Lo stesso gruppo di ricerca aveva indicato nel 2015 che la comunicazione quantistica era possibile inviando un segnale ‘impacchettato’ in particelle di luce (fotoni) a un satellite a quota 1.700 chilometri. Era stato il primo risultato della collaborazione avviata dal 2003 fra il centro dell’Asi a Matera e l’Universita’ di Padova. Il nuovo risultato “guarda ai limiti della nostra capacita’ di scambiare fotoni e di applicare le tecnologie quantistiche su orbite piu’ alte”, ha detto all’ANSA Paolo Villoresi, dell’Universita’ di Padova e coautore della ricerca con Giuseppe Vallone, della stessa universita’, e con il direttore del centro di Matera, Giuseppe Bianco. “Raggiungere questo traguardo – ha spiegato Bianco – e’ stato possibile nel centro di Matera, grazie ai suoi strumenti unici al mondo, che permettono di lavorare in diverse lunghezze d’onda con impulsi laser molto brevi, a livello di un singolo fotone”. Il risultato al momento riguarda la ricerca, ha detto ancora Villoresi, ma le prospettive che potrebbero aprirsi sono importanti, considerando che questa rivoluzione nelle comunicazioni potrebbe riguardare le tante applicazioni dei satelliti, dalle comunicazioni alla navigazione, dal telerilevamento alla meteorologia.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...