Incubo “shutdown” negli Stati Uniti: cosa significa e cosa potrebbe succedere

Incubo “shutdown” negli Stati Uniti: cosa significa e cosa potrebbe succedere

Torna l'incubo "shutdown" negli Stati Uniti: ecco cosa significa e quali sono gli effetti

Torna l’incubo “shutdown” negli Stati Uniti: la procedura blocca tutte le attività governative non essenziali nel momento in cui il Congresso non riesce ad approvare la finanziaria.
L’ultima volta è accaduto l’anno scorso, quando repubblicani e democratici, non riuscirono a trovare un accordo sui cosiddetti “dreamer”, gli immigrati illegali entrati negli USA da minori. Questa volta a minacciare lo “shutdown” è il presidente Trump, che vuole inserire nel bilancio i 5 miliardi necessari per la costruzione del muro lungo il confine con il Messico. Il termine per trovare un’intesa scade alla mezzanotte di venerdì ora di Washington, le 6 del mattino in Italia.

Con lo “shutdown” la pubblica amministrazione viene ridotta ai servizi essenziali e 800mila dipendenti federali rimangono a casa senza retribuzione perché le agenzie governative per le quali lavorano dichiarano la sospensione delle attività.

Quali sono gli effetti dello “shutdown“? Ecco alcuni esempi:

  • gli Istituti Nazionali di Sanità non possono curare nuovi pazienti o effettuare test clinici;
  • musei e parchi nazionali vengono chiusi (Statua della Libertà compresa);
  • alla NASA la maggior parte dei 18mila dipendenti rimane a casa, senza stipendio. Proseguono le operazioni che riguardano la Stazione Spaziale Internazionale;
  • l’Agenzia di Protezione Ambientale si ferma: stop al monitoraggio della qualità dell’aria e dell’acqua
  • Casa Bianca e Congresso restano aperte, ma con personale ridotto;
  • il personale militare del Pentagono rimane in servizio, ma il versamento degli stipendi può subire ritardi.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...