L’Intelligenza Artificiale supera l’uomo: ecco AlphaZero, il nuovo programma che batte qualsiasi essere umano in tutti i giochi

Ragiona, impara, prevede e vince: l'Intelligenza Artificiale sta quasi superando quella umana e AlphaZero è il primo straordinario risultato

intelligenza artificiale

Si chiama AlphaZero ed è un programma di Intelligenza Artificiale per computer che è in grado di battere gli esseri umani in tutti i giochi da tavolo, compresi anche quelli più difficili e che richiedono ragionamento e previsioni, come gli scacchi, Go e shogi, ovvero gli scacchi giapponesi. Il programma, realizzato dall’azienda inglese DeepMind è stato descritto in un articolo pubblicato sulla rivista Science: è in grado di imparare da solo conoscendo solo le regole di base e giocando contro sé stesso, fino a diventare un campione. Nello sviluppo dell’Intelligenza Artificiale la capacità dei computer di vincere contro gli esseri umani ai loro stessi giochi è considerata un punto di svolta in un’ottica di progresso.

Non è la prima volta in cui vengono messi a punto programmi in grado di eccellere nei singoli giochi: già in passato infatti, era stato ideato il Deep Blue della IBM,divenuto noto dopo aver battuto il campione mondiale di scacchi Garry Kasparov. Il problema, fino a questo momento, stava nel fatto che gli algoritmi sui quali si basano questi sistemi sono in genere progettati per un solo gioco. I ricercatori guidati da David Silver sono riusciti invece a realizzare un programma di gioco più generalista che fa a meno delle informazioni fornite dagli esseri umani: AlphaZero ha infatti imparato a giocare a scacchi, shogi e Go giocando ripetutamente contro sé stesso, fino a padroneggiare le regole e le strategie di ogni singolo gioco. Messo alla prova contro altre Intelligenze Artificiali specializzate nei vari giochi, l’algoritmo della DeepMind è riuscito a batterli dopo solo poche ore di auto-allenamento. I ricercatori hanno ora spiegato che i prossimi sviluppi tenderanno a sviluppare le capacità dell’Intelligenza Artificiale in una nuova generazione di giochi, come i videogame con più giocatori.