Tacchino e torta alla frutta lanciati nello spazio per un Natale a bordo della ISS: problema all’atterraggio per SpaceX

La delusione per il problema all'atterraggio è stata superata dal volo della capsula Dragon e dei suoi 2.500kg di carico, che dovrebbero raggiungere la Stazione Spaziale sabato 8 dicembre

lancio spacex iss

Del tacchino per il giorno di Natale è stato lanciato verso la Stazione Spaziale Internazionale insieme a salsa di mirtilli, patate dolci e una torta alla frutta. Tuttavia, il razzo vettore di SpaceX ha mancato la zona di atterraggio sulla Terra, finendo in mare a pochi metri dalla costa. Lamenti hanno riempito la SpaceX Mission Control di Hawthorne, in California, quando il video live mostrava le immagini del booster mentre ruotava fuori controllo ancora alto su Cape Canaveral. È stato il primo atterraggio al suolo fallito per l’azienda, nonostante in passato abbia oltrepassato diverse volte chiatte galleggianti.

Elon Musk ha dichiarato che il booster sembra non aver riportato danni. Sembra che la pompa idraulica per gli strumenti di atterraggio sia rimasta bloccata e che i motori abbiano stabilizzato il booster di circa 49 metri proprio in tempo, consentendo un atterraggio che non creasse danni, ha spiegato Musk su Twitter. I 12 precedenti atterraggi al suolo di SpaceX, risalenti fino al 2015, erano andati tutti bene. La delusione è stata superata dal volo della capsula Dragon e dei suoi 2.500kg di carico, che dovrebbero raggiungere la Stazione Spaziale sabato 8 dicembre. “Che bella giornata per un lancio”, ha dichiarato Bob Cabana, direttore del Kennedy Space Center. In questa settimana di 20 anni fa, infatti, Cabana ha comandato la missione shuttle che ha trasportato la prima parte americana della Stazione Spaziale.

lancio spacex issOltre al petto di tacchino affumicato e tutti gli altri elementi per la cena di Natale, la consegna include 40 topi e 36.000 vermi per studi sull’invecchiamento e sui muscoli. Si ritiene che i loro muscoli siano simili ai nostri per struttura e funzione, il che li rendi perfetti sostituti da laboratorio, ha spiegato lo scienziato Timothy Etheridge dell’University of Exeter, in Inghilterra. I ricercatori si aspettano un aumento nell’ordine di 10 volte della popolazione dei vermi.

Solo due giorni prima del lancio, sull’avamposto spaziale erano arrivati 3 astronauti, che si sono uniti ai 3 già presenti. L’equipaggio ora include 2 americani, 2 russi, un tedesco e un canadese. I nuovi arrivati resteranno a bordo per 6 mesi, mentre gli altri faranno ritorno sulla Terra il 20 dicembre.