Maltempo e neve al Centro/Nord: scuole chiuse e criticità sulle strade, il punto della situazione regione per regione [GALLERY]

Quella trascorsa è stata una notte di neve al Centro/Nord Italia: fiocchi sono caduti in Emilia-Romagna, con accumuli importanti tra Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna

Una perturbazione di origine atlantica ha innescato un’area di bassa pressione sui nostri mari occidentali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ieri ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Quella trascorsa è stata una notte di neve al Centro/Nord Italia: fiocchi sono caduti in Emilia-Romagna, con accumuli importanti tra Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna. Forti piogge hanno colpito la Toscana. Precipitazioni anche nel Lazio e su Roma.

In base al Piano neve e gelo attivato ieri da Rete Ferroviaria Italiana, questa mattina, dalle 7.50 alle 9.40, i treni in viaggio sulla linea AV Milano – Bologna hanno viaggiato, in via precauzionale, alla velocità massima di 250 km/h, con allungamento medio dei tempi di viaggio, sia verso Nord sia verso Sud, di circa 15 minuti. La circolazione ferroviaria è costantemente monitorata dai Centri operativi territoriali attivi in Piemonte, Liguria, Lombardia, Triveneto, Emilia-Romagna, Toscana e Umbria e Marche, coordinati dalle Sale Operative Centrali di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia.

Maltempo in Toscana: allerta neve, scuole chiuse a Carmignano

In considerazione dell’allerta meteo gialla per neve e vento, e in seguito all’intensificarsi delle precipitazioni nevose anche a bassa quota ieri, il sindaco di Carmignano, in provincia di Prato, ha disposto la chiusura delle scuole per la giornata odierna. Vietata inoltre la circolazione sull’intera viabilità comunale ai veicoli non dotati di pneumatici da neve o catene da neve a bordo.
La protezione civile della Città metropolitana di Firenze segnala neve sui passi appenninici, in particolare dell’Alto Mugello, dove stamani presto si registravano deboli nevicate a tratti. Grazie al lavoro dei mezzi spalaneve e spargisale risultano comunque transitabili tutte le strade di competenza della Metrocittà di Firenze.

Maltempo, neve in Emilia-Romagna: in azione i mezzi spalaneve e spargisale, viabilità regolare

Nevica dal tardo pomeriggio di ieri anche sulle pianure dell’Emilia-Romagna: le precipitazioni si registrano in particolare nella parte centro-occidentale della regione.
Dalla serata sono in azione i mezzi spalaneve e spargisale anche a Bologna.
Non si segnalano particolari disagi nei trasporti. Il traffico è regolare sulle autostrade della regione, salvo qualche rallentamento sul tratto appenninico dell’A1, tra Bologna e Firenze.
La viabilita’ principale non ha problemi, mentre si registra qualche difficolta’ in montagna, ma anche quelle si stanno risolvendo mano a mano che la neve viene sgomberata“, dichiara Maurizio Mainetti, direttore dell’agenzia regionale di protezione civile.
Le temperature in mattinata sono sopra lo zero e la neve si sta sciogliendo. Per la giornata odierna sono stati allertati tutti gli operatori ed i mezzi disponibili. Nella notte sono previste gelate per cui saranno attivi gli spargisale e i mezzi per la prevenzione ghiaccio“, informa il Comune di Parma.
Per quanto riguarda i treni è attivo da ieri il Centro operativo territoriale di Rfi che prevede controlli specifici sull’infrastruttura e il monitoraggio degli impianti ferroviari nelle zone interessate dal maltempo. Al momento, su tutta la rete ferroviaria emiliano-romagnola, la situazione è sotto controllo.

La neve blocca la strada d’accesso ad Amatrice

Disagi alla viabilità interna di Amatrice a causa della neve: nel tratto urbano della strada regionale Picente, all’altezza dell’ingresso in quel che resta di Corso Umberto I, un ingorgo ha bloccato l’accesso principale al borgo reatino distrutto dal terremoto del 2016 per circa un’ora, per difficoltà incontrate da alcuni mezzi pesanti lungo il percorso stradale.

Disagi per neve nelle Marche

Nelle Marche si registrano disagi nell’entroterra, a causa di intense nevicate: scuole chiuse a Urbino, Tolentino e San Severino Marche. Le maggiori criticità si registrano nel Maceratese, dove a causa di un albero crollato per il carico di neve sulla linea ferroviaria Fabriano-Macerata, il traffico dei treni è stato interrotto tra San Severino Marche e Tolentino, dalle 6:50 alle 7:35.
Si registra pioggia e basse temperature sulla costa.
In provincia di Ancona, tra Serra San Quirico e Albacina, un mezzo pesante è rimasto bloccato sulla SS76. Imbiancate anche Jesi e Fabriano. In provincia di Macerata sono decine gli interventi dei vigili del fuoco per piante e rami caduti sulle strade o sopra gli autoveicoli a causa del peso della neve.
Neve anche nelle zone terremotate, come in provincia di Ascoli Piceno, in particolare ad Arquata del Tronto.

Nevicata sul valico di Colfiorito

Leggera nevicata sul valico di Colfiorito, lungo la strada che collega Umbria e Marche.
A Colfiorito la strada rimane completamente libera dalla neve. In azione i mezzi spargisale dell’Anas per prevenire la formazione di ghiaccio.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...