Maltempo, al via piano neve a Modena: 200 tonnellate di sale

Maltempo, al via piano neve a Modena: 200 tonnellate di sale

Sono state utilizzate 200 tonnellate di sale nei quattro interventi effettuati (nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 dicembre) in tutta la città di Modena dagli operatori del servizio Lavori pubblici in applicazione del Piano neve del Comune di Modena.
I mezzi, cento lame oltre ai 15 spargisale, sono intervenuti nel corso della nottata per ripulire le strade principali dalla neve e renderle percorribili. Il monitoraggio della situazione sta proseguendo ed è previsto, già nel pomeriggio di lunedì 17 dicembre, un nuovo intervento di salatura che sarà ripetuto nel corso della notte per evitare la formazione di ghiaccio sulle strade.

Il Piano neve del Comune prevede la disponibilità di 145 mezzi in totale: 17 sono spargisale, 121 lame per spalare la neve (alcune con caratteristiche che gli permettono di lavorare in condizioni di spazio ridotto), una pala caricatrice, quattro piccole lame o turbine spalaneve da utilizzare per pedonali e ciclabili (soprattutto quelle di servizio alle scuole), due camion con cestelli elevatori per la rimozione e potatura di rami. Nel deposito di via Morandi ci sono circa mille tonnellate di sale mentre altre 500 sono in arrivo.

Gli operatori, tecnici, lamisti e addetti di cooperative (questi ultimi coinvolti nella spalatura manuale della neve) lavoreranno in coordinamento diretto con i volontari della Protezione civile, a sua volta munita di attrezzature per interventi di rimozione di rami o messa in sicurezza.

La gestione dell’emergenza viene mantenuta direttamente dall’Amministrazione che, attraverso l’attivazione del Coc (Centro operativo comunale) presso la sede della Polizia municipale, in via Galileo Galilei 165, garantirà il coordinamento dei diversi interventi e soggetti coinvolti, e tramite il Centro operativo di coordinamento mezzi, presso il deposito comunale di via Morandi, gestirà gli interventi dal punto di vista tecnico.

Il Piano neve ha l’obiettivo, in caso di precipitazioni nevose, ghiaccio o pioggia che gela, di consentire la continuità della circolazione dei mezzi pubblici e privati, l’accesso alle strutture sanitarie, agli uffici pubblici e alle scuole, per garantire l’apertura almeno per l’accoglienza di bambini e ragazzi.

È prevista la salatura preventiva nelle strade principali e secondarie, rotatorie, sottopassi, cavalcaferrovia e cavalcavia e lungo i percorsi del trasporto pubblico. A seguire nelle altre strade. 
In caso di neve, è previsto lo sgombero con lame spalaneve e, se necessario, anche in questo caso lo spargimento di sale.
In seguito al ripristino della viabilità stradale e tenendo conto delle condizioni climatiche si provvederà allo sgombero della neve dalle principali piste ciclabili.

Affinché il Piano neve predisposto dal Comune sia efficace nel contenimento dei disagi e nella garanzia di sicurezza della circolazione, è necessario che anche i cittadini collaborino con responsabilità.

In caso di nevicata, il Regolamento di Polizia urbana prevede infatti specifici obblighi per proprietari, amministratori e affittuari di case, negozi o uffici, allo scopo di tutelare l’incolumità delle persone. In un apposito Vademecum sono raccolte le disposizioni in merito agli obblighi che devono rispettare i privato cittadini e consigli per tutelare a tutela della sicurezza propria e degli altri.

Obbligo di pneumatici da neve
Si ricordi che dal 15 novembre e fino al 15 aprile vi è l’obbligo di pneumatici da neve o catene a bordo per poter circolare sul territorio modenese, anche se non nevica, come previsto da una specifica Ordinanza che applica la direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, per i trasgressori sono previste sanzioni da 41 a 85 euro.
L’ordinanza comprende anche il divieto di circolazione per i ciclomotori a due ruote e i motocicli in caso di presenza di ghiaccio o neve sulle strade o mentre sono in corso nevicate.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...