Maltempo Veneto: task force per l’Altopiano Asiago, abete spezzato spostato alla sala...

Maltempo Veneto: task force per l’Altopiano Asiago, abete spezzato spostato alla sala Cciaa Treviso

Un aiuto concreto per la montagna vicentina devastata dall'uragano di fine ottobre

Un aiuto concreto per la montagna vicentina devastata dall’uragano di fine ottobre: con il progetto denominato “#adottaunalbero” presentato oggi nella sede provinciale, la Coldiretti Vicenza non vuole lanciare uno spot, ma intende farsi parte attiva di un’iniziativa che si propone di far rivivere le aree dell’Altopiano di Asiago.

Un impegno che sara’ possibile grazie a una task force di esperti e soggetti che hanno un forte interesse a riportare il territorio alla situazione preesistente al disastro che ha devastato centinaia di migliaia di alberi lo scorso 29 ottobre.

Capitanate dalla Coldiretti berica, in collaborazione con la Regione Veneto, attorno al tavolo siederanno la sezione di Vicenza dell’Associazione nazionale Alpini e l’Unione Montana ‘Spettabile Reggenza Altopiano Sette Comuni’.

L’attività di rilancio si andrà a sviluppare per step e su più fronti, con diversi protagonisti, ma con un unico obiettivo: la sensibilizzazione per il patrimonio boschivo e la concreta riforestazione delle aree maggiormente colpite dall’evento. Anche il mondo dell’Istruzione scolastica verra’ coinvolto in maniera mirata, essendo prioritario per Coldiretti e per la Regione agire efficacemente e prontamente in questa direzione. Per la racconta fondi e’ stato adottato anche un conto corrente.

Un abete spezzato in tre parti ma non del tutto scisso, della lunghezza complessiva di quasi una decina di metri, proveniente da Livinallongo (Belluno), è stato collocato oggi nella sala centrale della Camera di Commercio di Treviso.

L’iniziativa di ospitare la pianta, con il suo valore di simbolo delle conseguenze del Maltempo del 29 ottobre scorso, è stata assunta d’intesa fra il presidente dell’Ente camerale, Mario Pozza, e il sindaco del centro dolomitico, Leandro Grones, il quale si è fatto carico del trasporto.

L’abete non sarà decorato se non con una sola stella, ed è stato sistemato in modo da non ostacolare la normale operatività delle negoziazioni. “Per noi – ha detto Grones – significa molto la vicinanza delle istituzioni e delle associazioni di categoria, in questo momento di risistemazione e di rinascita”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...