Natale 2018: ecco i consigli per l’acquisto di giocattoli sicuri

Natale 2018: ecco i consigli per l’acquisto di giocattoli sicuri

Natale: va posta sempre una particolare attenzione quando si acquistano giocattoli, ecco 8 consigli utili

I giorni che precedono le festività per la ricorrenza del Natale 2018 anche quest’anno fanno respirare sia alle persone adulte ma prevalentemente ai più piccoli un’atmosfera particolare accentuata e percepita dall’anticipo degli addobbi luminosi tipici delle festività di fine anno che illuminano e colorano già le strade delle nostre città, sottolineando che quest’anno anche molte periferie hanno inteso illuminare le strade. Anche se le famiglie italiane continuano ad annaspare per sbarcare il lunario, (già tante famiglie con il proprio reddito stentano per arrivare a fine mese),” dichiara Pietro Vitelli responsabile del Comitato Difesa Consumatori, “sotto le feste di Natale avviene ogni anno un piccolo miracolo consistente “nella proliferazione” di una modesta disponibilità monetaria da finalizzare all’utilizzo per qualche regaluccio per i nostri cari ed in particolare un pensiero, quasi un obbligo, viene rivolto ai bambini e quindi, all’inevitabile condizione di sicurezza e di eticità dei prodotti per l’acquisto di giocattoli che non facciano male, né a chi lavorando li produce, né ai bambini stessi quali fruitori finali.
Per valutare quali siano le condizioni di lavoro in cui sono prodotti e se siano sicuri Pietro Vitelli Responsabile per la Regione Calabria, fa sapere che “la organizzazione di tutela da lui rappresentata ossia Comitato Difesa Consumatori, vuole fornire alcuni importanti consigli alle famiglie dei calabresi che per l’occasione della solenne festività acquisteranno giocattoli per i propri cari, riscontrando che anche quest’anno, il prodotto merceologico “giocattolo” fa registrare lacune su sicurezza ed etica della produzione.

Il prof. Pietro Vitelli responsabile del Comitato Difesa Consumatori vuole porre anche quest’anno l’attenzione “con un pizzico di riflessione rivolta alle politiche sociali e ambientali tanto più necessaria, dato il momento di crisi nera, dove risparmiare la parola d’ordine è “prezzi stracciati” che non può o non deve fare rima con “diritti violati” così come da anni andiamo dicendo.
Già lo scorso anno abbiamo puntato il dito, prosegue Vitelli, su un’indagine di una ben nota associazione di consumatori, la quale aveva già acceso i riflettori sulle regioni dove si è concentrata la produzione mondiale – la provincia del Guangdong, in Cina; è da qui che esce il 70% dei giocattoli venduti in tutto il mondo ed anche in Calabria e che ad onor del vero l’aver tramite i media diffuso queste informazioni i consumatori hanno ben saputo utilizzato i consigli a loro dati.

In conclusione sul fronte della sicurezza dei prodotti, fa sapere Pietro Vitelli, “va posta sempre una particolare attenzione alla sicurezza per come i giocattoli vengono costruiti e che, ritornare sull’argomento così come ogni anno il Comitato Difesa Consumatori fa nei confronti dei “bambini” fornendo pochi ma importanti consigli pratici a chi sta per acquistarli“:

1. occhio alla garanzia CE – scegliere solo giochi con questo marchio, dovrebbero aver seguito le norme di sicurezza;
2. scegli negozi affidabili – attenzione a chi vende per strada;
3. sì alle istruzioni d’uso – leggere, seguire indicazioni e non usare i giochi in modo improprio;
4. solo età giusta – il prodotto deve essere adatto all’età del bambino;
5. pericolo piccoli pezzi – evitare prodotti con piccole parti per bimbi di meno di tre anni
6. via la scatola – rimuovere tutta la confezione, lacci, nastri, plastiche;
7. occhio mentre gioca – usare il gioco in modo appropriato;
8. donare non buttare – regalare ciò che non si usa più ed è in buone condizioni a scuole; consultori; ospedali, asili.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...