Protezione Civile, Borrelli: “Il modello Pisa è stato esportato in tutta Italia”

"Abbiamo preso il modello pisano e lo abbiamo esportato in tutta Italia"

Carlo Lannutti/LaPresse

“Abbiamo preso il modello pisano e lo abbiamo esportato in tutta Italia. Qui c’e’ un efficace sistema di protezione civile da molti anni, un consolidato rapporto di collaborazione tra il Comune e il dipartimento, che possa proseguire anche con la nuova amministrazione. Ora il sistema di messaggistica che usa Pisa lo replicheremo su scala nazionale”.

Lo ha detto il capo della protezione civile Angelo Borelli, a un convegno sulla prevenzione che si e’ svolto oggi a Pisa e promosso dall’Associazione insigniti al merito della Repubblica.

“Qui – ha spiegato Borrelli – il sistema di allertamento funziona attraverso una preventiva iscrizione del cittadino a una piattaforma, mentre quello nazionale lo abbiamo pensato analogo, ma senza iscrizione, ovvero raggiungendo tutti i telefoni cellulari che si agganciano alle celle telefoniche sparse per il Paese, un sistema capillare dunque che non richiede pero’ la registrazione preventiva da parte dei cittadini”.

Al convegno erano stati invitati i rappresentanti della giunta ma il sindaco Michele Conti per altri impegni non ha potuto partecipare, ne’ erano presenti altri rappresentanti della giunta comunale.