Bimbo caduto in pozzo in Spagna, le ultime news: la pioggia complica...

Bimbo caduto in pozzo in Spagna, le ultime news: la pioggia complica le operazioni, si spera di raggiungerlo oggi

Tra avversità e complicazioni, è corsa contro il tempo per salvare Julen, il bimbo di 2 anni caduto in un pozzo nel sud della Spagna

Yulen bimbo caduto pozzo

Prosegue, anche sotto la pioggia, il lavoro instancabile e senza sosta dei soccorritori, che tentano di salvare Julen, il bimbo di 2 anni caduto domenica scorsa in un pozzo nel sud della Spagna, vicino Malaga: l’intero Paese è in apprensione.

Si continua a scavare il tunnel parallelo, nella speranza di poter raggiungere il piccolo nelle prossime ore. Finora è stato impossibile raggiungerlo direttamente perché il pozzo è bloccato da uno strato di terra, sabbia e pietre che potrebbero essere state trascinate giù da Julen nella caduta.

Sul posto è giunta anche la Stockholm Precision Tools AB, la compagnia svedese che riuscì a localizzare 33 minatori cileni bloccati per 69 giorni sotto terra dopo una frana. Si dovrà scavare una galleria orizzontale per arrivare al pozzo e al punto dove si ritiene sia il piccolo, a una profondità di 80 metri. Si spera di poter raggiungere il bambino entro oggi.

Julen Rosello è caduto in un pozzo di prospezione non segnalato, largo 25 cm e profondo oltre 100 metri, mentre giocava, non lontano dai genitori, in un terreno nella città di Totalan.
Nella cavità sono stati trovati dei capelli e le analisi del DNA hanno confermato che Julen si trova nel pozzo.

Nonostante i problemi tecnici stiano rallentando le operazioni di soccorso, c’è la convinzione (e la speranza) che il piccolo sia vivo. Maria Gamez, rappresentante del governo spagnolo nella provincia di Malaga, ha promesso che le ricerche continueranno fino a quando il piccolo non sarà salvato. “Non abbiamo intenzione di fermarci neppure un minuto”, ha detto aggiungendo che “nessuno nella squadra dei soccorritori mette in dubbio che lo tireremo fuori. Siamo tutti fiduciosi che è vivo”.

La vicenda ricorda il caso italiano, del 1981, di Alfredino Rampi a Vermicino, che si era concluso tragicamente.

Valuta questo articolo

Rating: 3.8/5. From 5 votes.
Please wait...