Ami il rischio, spendi tanto, bevi, fumi? E’ questione di Dna: tracciata...

Ami il rischio, spendi tanto, bevi, fumi? E’ questione di Dna: tracciata la mappa genetica del rischio

Eccezionale scoperta scientifica: individuati ben 124 geni associati nel loro insieme all'indole individuale a correre dei rischio

Sei prudente oppure sei uno spregiudicato senza alcun senso del rischio? La risposta dipende in buona parte dal tuo Dna. In uno studio internazionale senza precedenti, è stata tracciata la mappa genetica del rischio: individuati ben 124 geni associati nel loro insieme all’indole individuale a correre dei rischi. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Genetics e coordinato da scienziati dell’Università di Toronto. La ricerca si è basata su dati genetici e informazioni (di autovalutazione) sulla tendenza al rischio o alla prudenza di oltre un milione di individui. Sono così stati individuati i 124 geni legati nel loro insieme alla propensione al rischio.

Le varianti genetiche risultate associate alla tolleranza complessiva al rischio tendono anche ad essere associate alla propensione a spendere di più, a bere, a fumare, a consumare cannabis, a fare investimenti rischiosi e anche ad avere rapporti sessuali a rischio“, afferma il primo autore del lavoro Jonathan Beauchamp, della University of Toronto. “Abbiamo anche trovato una certa corrispondenza tra il livello di accettazione del rischio e alcuni tratti della personalità e alcuni disturbi psichiatrici come ADHD (sindrome da iperattività e deficit di attenzione), disturbo bipolare, schizofrenia“, continua. Il prossimo passo degli studiosi sarà ora quello di cercare di capire come si ‘sviluppa’ nella mente di alcuni individui la propensione esagerata al rischio, considerando oltre ai fattori genetici, anche quelli ambientali.

Valuta questo articolo

Rating: 4.0/5. From 1 vote.
Please wait...