Freddo polare in tutt’Italia, nevicate residue al Sud: Cosenza piomba a -7,3°C,...

Freddo polare in tutt’Italia, nevicate residue al Sud: Cosenza piomba a -7,3°C, tanta neve in Sicilia, Appennino seppellito [FOTO e DATI]

Freddo polare sull'Italia, Appennino sommerso dalla neve. Accumuli abbondanti anche in Sicilia, imbiancata anche Reggio Calabria. Freddo polare a Cosenza, minima di -7,3°C: tutti i dati e le foto

Rivisondoli

L’ondata di freddo polare continua a far battere i denti a tutto il Centro/Sud Italia. Fa freddo anche al Nord, con picchi di -7°C in pianura Padana e gelate diffuse, ma sono molto più significative le minime raggiunte stamattina nelle Regioni meridionali e soprattutto in Calabria e Sicilia, in modo particolare nelle aree delle due Regioni in cui non ci sono state nuvole quindi s’è verificato il fenomeno dell’inversione termica che ha determinato temperature minime clamorosamente basse. Spiccano i dati calabresi e in modo particolare quello di Cosenza, nel fondovalle del Crati, ma anche le gelate sulle coste della sicilia meridionale.

Ecco i dati ufficiali: -11,2°C a Serra San Bruno, -9,4°C a Morano Calabro, -7,3°C a Cosenza, -6,9°C a Montevergine, -6,2°C ad Amatrice, -5,8°C a San Pietro in Guarano, -5,7°C a Floresta e San Severino Lucano, -5,6°C a Roccaforte del Greco, -5,4°C a Miglionico, -5,0°C a Castrovillari, -4,9°C a Comiso, -4,8°C a Piazza Armerina, -4,7°C a Tivoli, -4,6°C a Troina, -4,5°C a Montalto Uffugo, -4,4°C a Monte Sant’Angelo, Enna e Mistretta, -4,3°C a Nicolosi, -4,1°C a L’Aquila, -3,9°C a Ragusa, -3,8°C a Noci e Agira, -3,5°C a Mussomeli, -3,3°C a Montebello Jonico, -3,2°C a Rosarno, -3,1°C a Novara di Sicilia e Pisticci, -3,0°C a Caltanissetta, -2,9°C a Campobasso e Caltabellotta, -2,8°C a Putignano, -2,7°C a Martina Franca, Alberobello, Venosa e Randazzo, -2,6°C a Lamezia Terme, Noto e Nicosia, -2,5°C a Belpasso, Calatafimi e Caltagirone, -2,4°C a Corigliano Calabro, -2,3°C a Mascalucia, -2,1°C a Pedara, -2,0°C a Castelvetrano, -1,9°C a Guidonia, Linguaglossa e Sant’Alessio in Aspromonte, -1,8°C a Caltagirone, -1,7°C a Sambuca di Sicilia, San Pier Niceto e Acquaviva delle Fonti, -1,6°C a Trecastagni, -1,4°C ad Avellino, -1,3°C a Cava de’Tirreni e Francavilla Fontana, -1,2°C a Taurisano, -1,1°C a Roma, Frosinone, Catanzaro, Vibo Valentia, Mazara del Vallo e Lequile, -1,0°C a Scicli, Francavilla di Sicilia e Fiumedinisi, -0,9°C a Viterbo, Cerignola, -0,8°C a Modica, -0,7°C a Sora, -0,6°C a Chieti, -0,5°C a Benevento e Salemi, -0,4°C a Battipaglia, Capua e Gioiosa Ionica, -0,3°C ad Augusta, -0,2°C a Brindisi, Marsala, +0,2°C a Barletta, +0,3°C a Latina, Lecce e Sciacca, +0,4°C a Foggia, +0,7°C a Salerno e Siracusa, +0,8°C a Catania e Caserta, +0,9°C a Taranto, +1,1°C a Pozzuoli e Licata, +1,7°C a Reggio Calabria, Agrigento e Termini Imerese, +1,9°C a Pescara, Bagheria e Cinisi, +2,0°C a Napoli, +2,1°C a Trapani, +2,2°C a Cefalù, +2,3°C a Palermo, +2,7°C a Gallipoli, +3,3°C a Crotone, +4,6°C a Messina.

Petralia Sottana

L’Appennino è letteralmente sommerso dalla neve, con accumuli di oltre un metro a quote collinari tra Abruzzo, Molise, zone interne della Campania e Basilicata. Tanta neve anche in Puglia, mentre ha nevicato poco (come ampiamente previsto) in Calabria, dove gran parte della Regione è rimasta in ombra pluviometrica. Si è imbiancata invece Reggio Calabria, dove ha continuato a nevicare anche stamattina. Nella città calabrese dello Stretto è il terzo giorno consecutivo con precipitazioni nevose, anche se gli accumuli al suolo non sono stati paragonabili ai più recenti episodi del 6 Gennaio 2016 e soprattutto del 31 Dicembre 2014.

Gangi

Le nevicate più abbondanti si sono verificate nelle scorse ore in Sicilia, dove la neve ha imbiancato Palermo, lambito Catania e raggiunto le spiagge del settore tirrenico e molte zone interne in cui è rarissimo vedere nevicare. Nella notte ci sono stati addirittura temporali di neve. Su Nebrodi e Madonie gli accumuli sono eccezionali: oltre un metro a Petralia Sottana, mezzo metro a Gangi. Per le intense nevicate in atto, sulla linea Palermo-Catania la circolazione e’ sospesa fra Caltanissetta e Lercara diramazione. La percorrenza dei treni e’ limitata fra queste due stazioni. Al momento e’ interrotta anche la Gela-Canicatti’-Caltanissetta. A causa della contemporanea impraticabilita’ delle strade extraurbane, che rende difficoltoso anche l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), non e’ stato possibile attivare un servizio sostitutivo con autobus. Traffico rallentato, invece, sulla Palermo-Agrigento, con ritardi fino a 40 minuti. Soppressi, in mattinata, due treni regionali. Attivato il numero verde gratuito 800892021. Fs Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando trenitalia.com, rfi.it, ascoltando FsNews Radio, o collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter di Fs.

Petralia Sottana

E’ emergenza neve in provincia di Catania dove, dalla notte scorsa, le squadre del Comando provinciale dei vigili del fuoco sono impegnate per intervenire su buona parte del territorio a causa di situazioni critiche e di pericolo causate dalle nevicate e dalle temperature particolarmente rigide delle ultime 24 ore. Dalla serata di ieri a oggi sono stati portati a termine oltre 30 interventi di soccorso per automobilisti in difficolta’, o finiti fuori strada dopo aver perso il controllo del proprio veicolo, o coinvolti in incidenti stradali a causa del manto stradale ghiacciato o ricoperto di neve. In nottata sono state soccorse anche persone che non riuscivano a uscire dalla propria abitazione a causa della neve. Tra i comuni maggiormente colpiti anche quelli danneggiati dal sisma di Santo Stefano, di magnitudo 4.8 sull’Etna, come Santa Venerina, Zafferana Etnea e Acireale. Altre zone interessate dal maltempo sono quelle di Calatabiano, Linguaglossa, Mascali, Piedimonte Etneo, San Pietro Clarenza, Ragalna, Biancavilla e Santa Maria di Licodia. Ad Adrano e’ in corso un intervento della squadra del locale distaccamento dei vigili del fuoco per un incidente stradale autonomo di un autoarticolato che trasportava una gru e che si e’ ribaltato in via Solicchiata, in corrispondenza dell’imbocco della SS121 in direzione Catania. In mattinata e’ stato attivato anche il Centro di coordinamento dei soccorsi nella Prefettura di Catania.

Torre del Grifo

Il sindaco di Mascali, Luigi Messina, “viste le attuali condizioni meteo che hanno e che stanno tutt’ora, causando nevicate anche nella parte collinare e montana del territorio” comunale, nella “consapevolezza del perdurare della criticita’ delle condizioni meteo“, con propria ordinanza, ha “disposto il divieto di circolazione di tutti i veicoli a motore, fino al termine dell’emergenza neve, anche al fine di agevolare la circolazione di mezzi di soccorso e di servizio”. Nell’ordinanza si conferma anche la “limitazione della circolazione, pedonale e veicolare, ai casi di effettiva necessita’, fino al termine della predetta emergenza neve e, qualora si rendesse necessario l’utilizzo di mezzi di locomozione, di montare obbligatoriamente le catene alle gomme o usare pneumatici invernali, adottando ogni opportuna cautela a tutela della pubblica e privata incolumita'”.

neve Taormina teatro
Taormina

Tetti e strade innevate anche Taormina. Nella Citta’ del Centauro la notte scorsa si e’ registrata una copiosa caduta di neve con un manto che ha ricoperto tutta la Perla della Ionio. Completamente imbiancato anche il Teatro Antico, che rende ancora piu’ particolare il suo spettacolare panorama sul mare e sull’Etna in eruzione. Innevate anche le alture di Castelmola. Al momento non si registrano difficolta’ alla circolazione stradale.

Persinole isole Eolie si sono imbiancate dopo una notte di freddo e neve. Uno scenario suggestivo anche a fronte dello spettacolo che offre lo Stromboli per il quale ieri la Protezione civile regionale ha elevato il livello di allerta per attivita’ esplosiva e caduta di materiale vulcanico nell’area sommitale e sulla Sciara del fuoco.

Caltagirone

Restano difficili i collegamenti con le isole da diversi giorni nella morsa de maltempo con temperature in picchiata che hanno colpito tutto l’arcipelago. Una parte dell’arcipelago resta isolato. Questa mattina sono saltate due corse delle navi Siremar in partenza dal porto di Milazzo (Messina) e dirette verso le Isole Eolie. Ferme le navi in partenza alle 6,30 ed alle 7 con i viaggiatori rimasti a terra. E’ invece partita da Milazzo, intorno alle 9,30, la nave Laureana che consentira’ un collegamento con le Eolie riportando cosi’ a destinazione quanti erano rimasti bloccati a Milazzo ed anche qualche visitatore. Previste, ma con riserva, se le condizioni meteo marine lo permetteranno, anche le fermate nell’isola di Salina ed a Rinella. Annullate fino alle 9,30 anche le corse dai Milazzo dei mezzi di Liberty Lines.

Salemi

E a causa della neve, una 18enne di Marianopoli, nel Nisseno, con l’aiuto di un infermiere, ha partorito a casa. La nascita della piccola Miriam era prevista fra un mese e invece la giovane mamma ha cominciato ad avere le doglie questa mattina. Immediatamente e’ stato contattato l’infermiere del paese, Vincenzo Agro’, dell’ospedale Sant’Elia, che gia’ altre volte si e’ distinto per il suo prezioso aiuto. Agro’ e’ arrivato in casa della partoriente insieme al medico di guardia medica Mauro Beninati e a Paola Giambra, anche lei esperta in fatto di nascite. A quel punto e’ stata allestita in casa della giovane una vera e propria sala parto con il medico rianimatore del 118 che dava le informazioni al telefono. Da Caltanissetta la centrale del 118 coordinata dal direttore Giuseppe Misuraca, ha inviato l’elisoccorso e un’ambulanza. Nel frattempo in casa della giovane mamma, alle 8.30, e’ venuta alla luce la piccola Miriam. Alla fine mamma e bimba sono state trasportate in elisoccorso all’ospedale Sant’Elia dove sono state ricoverate in buono stato di salute. A comporre l’equipe dell’elisoccorso Giuseppe Alessi, pilota, il copilota Francesco Baroni, il rianimatore Dario Rinzivillo e l’infermiere Rosario Ferro. In ausilio anche un vigile del fuoco del comando provinciale di Caltanissetta. Su ‘Charlie 14’ viaggiavano Giuseppe Alongi e Lucio Ferlisi entrambi autisti soccorritori.

Salerno

E nella notte ha nevicato anche a Salerno, imbiancando la città e il lungomare per il secondo giorno consecutivo. Ieri aveva nevicato copiosamente a Taranto, Brindisi, Foggia e Lecce. Nelle prossime ore la situazione migliorerà con temperature in aumento, anche se domani, Domenica 6 Gennaio, nel giorno della Befana avremo ancora maltempo e freddo al Sud con nevicate a bassa quota tra Molise, Puglia e Calabria. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale direttamente su MeteoWeb:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...