Infarto: ecco un fattore che ne raddoppia il rischio

Infarto: ecco un fattore che ne raddoppia il rischio

Essere fuori forma non è solo una questione estetica. La scarsa forma fisica può infatti avere delle conseguenze soprattutto in termini cardio-respiratori

infarto

Essere fuori forma non è solo una questione estetica. La scarsa forma fisica può infatti avere delle conseguenze soprattutto in termini cardio-respiratori, in quanto potrebbe aumentare il rischio di un futuro infarto anche in assenza di sintomi nel presente. Lo rivela un nuovo studio dell’Università norvegese della scienza e della tecnologia pubblicato sull’European Heart Journal.

“Abbiamo riscontrato un forte legame tra maggiore attività di fitness e minor rischio di infarto e angina pectoris nei 9 anni successivi alle misurazioni effettuate”, afferma il ricercatore Bjarne Nes, del gruppo di ricerca scandinavo.

“Persino tra le persone più ‘fit’, il 25% di chi ha gli indicatori migliori di forma fisica ha un rischio di infarto pari alla metà rispetto al 25% di coloro che sono meno ‘fit'”, spiega Nes.

Ciò vuol dire che, nel lungo termine, essere fuori forma raddoppia il rischio di infarto.

Tra il 2006 e il 2008, i ricercatori hanno misurato l’idoneità cardiorespiratoria di 4527 uomini e donne che hanno partecipato all’indagine sulla Salute Hunt3 nella popolazione del Nord-Trøndelag. Nessuno dei soggetti aveva malattie cardiovascolari, cancro o ipertensione, e la maggior parte era considerata a basso rischio di malattie cardiovascolari nei successivi 10 anni. Tuttavia, 147 partecipanti hanno subito attacchi di cuore o angina pectoris entro il 2017.

Valuta questo articolo

Rating: 4.2/5. From 5 votes.
Please wait...