Infezioni fungine come la Candida possono arrivare al cervello

Infezioni fungine come la Candida possono arrivare al cervello

Una comune infezione fungina provocata da Candida, può arrivare al cervello e innescare una risposta infiammatoria

Una ricerca pubblicata su “Nature Communications” ha scoperto che una comune infezione fungina provocata da Candida può arrivare al cervello e innescare una risposta infiammatoria che provoca un decadimento temporaneo della memoria.
Osservazioni precedenti dimostrano che i funghi stanno diventando una causa sempre più comune di malattie allergiche delle vie respiratorie superiori,” ma le loro conseguenze potrebbero riguardare anche le funzioni cognitive, ha spiegato David B. Corry, professore di Patologia del Baylor College of Medicine. “I nostri risultati – hanno precisato gli autori dello studio – portano a considerare l’ipotesi che le infezioni fungine in alcuni casi possano essere coinvolte anche nello sviluppo di disturbi neurodegenerativi come Alzheimer e Parkinson“.
Per giungere alla suddetta conclusione, i ricercatori hanno iniettato endovena 25.000 dosi di Candida albicans in topi: hanno osservato che il lievito è riuscito ad attraversare la barriera emato-encefalica e provocare un’infiammazione cerebrale cronica localizzata. L’infiammazione era caratterizzata dall’accumulo di cellule immunitarie del cervello (microglia), attive attorno al lievito, che hanno generato una risposta infiammatoria, catturando i lieviti all’interno di una struttura di tipo granulare. Si è anche rilevato che i topi infetti da C. albicans presentavano una lieve alterazione della memoria spaziale che si è risolta poco dopo l’eliminazione dell’infezione.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...