Milano: Area C, via libera alle ibride e contributi alla rottamazione

Milano: Area C, via libera alle ibride e contributi alla rottamazione

Le vetture ibride potranno continuare a circolare liberamente nell'Area C del comune di Milano, previsti inoltre contributi alla rottamazione per residenti

area c milano

A seguito della modifica del sistema di classificazione dei veicoli secondo nuovi accordi a livello europeo il comune di Milano consentirà, fino a settembre 2022, l’accesso all’Area C senza pagamento del ticket per le auto ibride, alla stregua di quanto concesso alle totalmente elettriche, mild – hybrid e plug-in.
La classificazione del veicolo dovrà essere riportata a libretto per consentire, tramite controllo automatico dei dati all’ingresso delle ZTL, di identificare la tipologia di vettura.
Le ibride con emissioni superiori a 100 g/km di CO2 dovranno quindi pagare per accedere all’Area C a partire da ottobre 2022.

Il 25 febbraio invece sarà definitivamente bloccato l’accesso alla città alle auto benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (Euro 4 ad ottobre). In previsione di ciò il comune ha previsto dei contributi per la rottamazione delle auto diesel antecedenti le Euro 5 e delle benzina Euro 0 e 1 delle famiglie residenti con un Isee inferiore ai 20 mila euro annui. I contributi saranno applicati anche alle vetture km0 e usate mentre chi rottama ma non intende acquistare un nuovo veicolo può scegliere uno scooter elettrico, una e-bike o abbonamenti annuali per il trasporto pubblico ridotti del 70%. I contributi saranno validi fino al 31 dicembre 2019 e fino a esaurimento fondi.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...