Terna, emissione obbligazionaria “private placement”: green per 250 milioni di euro

Terna, emissione obbligazionaria “private placement”: green per 250 milioni di euro

TERNA S.p.A. ha lanciato oggi un'emissione obbligazionaria green in Euro, a tasso fisso, nella forma di private placementper un totale di 250 milioni di Euro

green Ibrida

TERNA S.p.A. ha lanciato oggi un’emissione obbligazionaria green in Euro, a tasso fisso, nella forma di private placementper un totale di 250 milioni di Euro, come riapertura dell’emissione obbligazionaria comunicata al mercato il 16 luglio 2018 ed effettuata il 23 luglio scorso. Le obbligazioni rientrano nell’ambito del Programma Euro Medium Term Notes (EMTN) da Euro 8.000.000.000, a cui è stato attribuito un rating “BBB+” da Standard and Poor’s, “(P)Baa2” da Moody’s e “BBB+” da Fitch.

I titoli, aventi durata originaria pari a 5 anni, durata residua pari a 4 anni e 6 mesi e scadenza in data 23 luglio 2023, pagheranno una cedola pari all’1,000%, saranno emessi a un prezzo pari a 99,787%, con uno spread di 90 punti base rispetto al midswap(i “Titoli”) e con uno yield pari a 1,05%, leggermente inferiore a quello dell’emissione di Luglio 2018.

I proventi netti dell’emissione saranno utilizzati per finanziare i c.d. eligible green projects della Società, individuati o da individuare in conformità ai c.d. “Green Bond Principles 2018” pubblicati dall’ICMA – International Capital Market Association. La strategia di TERNA si conferma dunque orientata a coniugare sostenibilità e crescita, per favorire la transizione energetica in atto e generare sempre maggiori benefici per il Paese e tutti gli stakeholders.

Al riguardo, TERNA ha predisposto e pubblicato un “Green Bond Framework” al fine di agevolare la trasparenza e la qualità dei green bond emessi. Tale Framework e la c.d. second party opinion, predisposta dall’advisor indipendente Vigeo Eiris, sono a disposizione del pubblico sul sito internet della società (www.terna.it).

Per i Titoli sarà presentata richiesta per l’ammissione a quotazione presso la Borsa del Lussemburgo.

L’operazione rientra nei programmi di ottimizzazione finanziaria di Terna, a copertura delle esigenze del Piano Industriale del Gruppo.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...