Trivelle, il sindaco di Ravenna: “E’ blocco gas estratto da 60 anni”

Trivelle, il sindaco di Ravenna: “E’ blocco gas estratto da 60 anni”

Michele De Pascale, sindaco e presidente della Provincia di Ravenna, contesta l'approvazione della moratoria per le trivelle

Greenpeace trivelle
Credit: Lorenzo Moscia

“In quanto sindaco di un territorio che estrae gas naturale da 60 anni, tenendo insieme industria, ambiente, cultura e turismo, che rappresenta un’eccellenza per esperienza, innovazione e know how e che concentra il 13% delle attività e il 29% dell’occupazione regionale del settore, continuerò a battermi insieme alle aziende e lavoratori contro una scelta dissennata e distruttiva”.

Così Michele De Pascale, sindaco e presidente della Provincia di Ravenna, contesta l’approvazione della moratoria per le trivelle nel Dl Semplificazioni, approvata “con una devastante leggerezza – scrive in una nota – senza alcun confronto”.

Una misura che comporta “il blocco di un intero settore industriale, quello delle estrazioni, mettendo scientemente in crisi tantissime aziende e migliaia di lavoratori e famiglie e costringendo il Paese a dipendere esclusivamente da fonti importate per l’approvvigionamento di energia, negandogli un futuro di maggiore sicurezza e costringendolo all’asservimento alle multinazionali”.

“In questi giorni – prosegue De Pascale – abbiamo condotto uniti (istituzioni, lavoratori, sindacati e associazioni) una battaglia senza tregua, siglando un appello pubblico e inviandolo a Conte, Di Maio e Giorgetti; scrivendo a Salvini – che piu’ volte si era detto favorevole alle estrazioni e che, in coerenza con quanto ha dichiarato, invito nuovamente a Ravenna per incontrare lavoratori e aziende, appellandoci alla Presidente del Senato Casellati e, in un ultimo estremo tentativo, questa mattina anche al Presidente della Repubblica Mattarella”.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...