Salute, ecco 9 alimenti da non mangiare mai crudi: alcuni vi sorprenderanno

Salute, ecco 9 alimenti da non mangiare mai crudi: alcuni vi sorprenderanno

Dai wurstel alla farina fino alle mandorle amare, ecco 9 alimenti che se consumati crudi possono essere molto pericolosi per la salute

alimenti non mangiare crudi

È abbastanza noto che bisogna evitare il consumo di carne e uova crude, eppure ci sono molti altri alimenti che bisogna necessariamente cucinare prima di consumarli e che probabilmente vi sorprenderanno, anche per i loro effetti indesiderati. Ecco una lista di 9 alimenti da non mangiare mai crudi.

1. Patate

Questo prodotto principale ampiamente consumato sulle tavole di tutto il mondo non dovrebbe mai essere mangiato crudo. Mangiare patate crude può causare gonfiore ed indesiderati effetti gastrointestinali, perché le patate contengono amidi che sono resistenti alla digestione. La cottura, invece, scompone con successo questi amidi. Quel che è peggio è che se le patate crude vengono conservate a lungo in un‘area calda o umida, possono diventare verdi e sviluppare  una tossina chiamata solanina. Se una patata sembra presentare macchie verdi, bisogna evitare di consumarla del tutto perché la solanina potrebbe causare un’intossicazione alimentare.

2. Fagioli

Ecco un altro alimento normalmente salutare che può essere pericoloso se mangiato nel modo sbagliato. I fagioli rossi sono ricchi di proteine, fibre e antiossidanti, ma mangiarli crudi può mettere in subbuglio lo stomaco. I fagioli crudi contengono la tossina fitoemoagglutinina, che può causare disturbi gastrointestinali poco piacevoli e sintomi simili all’intossicazione alimentare. Assicuratevi di far bollire i fagioli per almeno 10 minuti prima di consumarli.

3. Wurstel

I wurstel non sono l’alimento più nutriente per eccellenza, ma mangiarli crudi può essere decisamente pericoloso. È un’idea sbagliata quella secondo cui, poiché precotti, i wurstel possono essere consumati non appena tirati fuori dalla confezione. Non è assolutamente questo il caso. I wurstel confezionati possono essere contaminati dal batterio Listeria, che può essere ucciso solo riscaldando l’alimento.

4. Latte crudo

lattePotreste aver sentito parlare di “latte crudo” ed esservi chiesti cosa potesse significare, dal momento che il latte non si cucina. Il latte crudo è quello che proviene direttamente dalla mucca, che non è stato pastorizzato e che contrariamente a quanto si possa pensare può essere molto pericoloso perché può contenere batteri nocivi come la Salmonella e l’E. coli. Il latte crudo può causare malattie di origine alimentare 150 volte più di qualsiasi altro latticino. La vendita di latte crudo nei negozi è ancora legale in diversi Paesi, quindi è bene assicurarsi sempre di comprare latte pastorizzato.

5. Farina

Probabilmente avrete sentito miliardi di volte dei pericoli del consumo di uova crude e potrebbe essere proprio questa la ragione a tenervi lontani dall’assaggiare l’impasto dei biscotti che state preparando. Ma le uova sono solo una parte del problema. Mangiare farina non cotta potrebbe essere altrettanto problematico. Negli ultimi anni, la farina non cotta è stata identificata come un potenziale pericolo per la salute. Nel suo viaggio dalla foglia di mais agli scaffali del supermercato, la farina potrebbe entrare in contatto con agenti patogeni come l’E. coli, che può essere eliminata solo cuocendo qualsiasi cosa che contenga farina.

6. Melanzane

Trattate le melanzane crude con cautela. Esse, infatti, contengono solanina, la stessa tossina che rende pericolose le patate. In particolare, le melanzane che vengono raccolte prima del loro tempo di maturazione contengono le maggiori quantità della tossina. Dovreste mangiare molte melanzane crude prima di avvertire gli effetti gastrointestinali dell’avvelenamento da solanina, ma è meglio evitarli del tutto cuocendole semplicemente. Inoltre, alcune persone potrebbero avere reazioni allergiche persino a piccole quantità di melanzane crude.

7. Mandorle amare

mandorle amareLe mandorle che mangiamo comunemente sono chiamate “mandorle dolci” e le ragioni per consumarle sono molteplici, così come i benefici per la salute che derivano dal loro consumo. Le mandorle amare, invece, possono essere considerate le loro “cugine cattive”. Sono una varietà di mandorle dolci, ma contengono acido cianidrico, che è la pericolosa combinazione di cianuro d’idrogeno e acqua. Basterebbero circa 70 mandorle amare per uccidere un adulto. Fortunatamente, sono sicure da consumare se cucinate. È più facile trovarle negli estratti di mandorla e nei liquori alla mandorla.

8. Germogli

I germogli sono molto salutari, ma l’alfalfa e i germogli di ravanello possono contenere pericolosi batteri, come Listeria, Salmonella ed E. coli, se mangiati crudi. I germogli crescono in condizioni umide e calde dove questi batteri proliferano. Per questo, bisognerebbe comprare i germogli più freschi possibile, considerando l’acquisto da un mercato locale. E poi ovviamente lavarli e cucinarli.

9. Yucca

Una parola: cianuro. Questa radice vegetale, elemento fondamentale della cucina sudamericana, è ricca di vitamine e minerali ma nasconde anche un ingrediente potenzialmente letale. Le foglie e le radici della yucca cruda contengono glicosidi cianogenici, sostanze chimiche che rilasciano cianuro quando consumate. La yucca è commestibile, ma assicuratevi di lavarla attentamente, di risciacquarla, di sbucciarla e di cucinarla prima di consumarla.

 

Valuta questo articolo

Rating: 4.2/5. From 5 votes.
Please wait...