Perquisito laboratorio Huawei: azienda sospettata di rubare tecnologie americane

Perquisito laboratorio Huawei: azienda sospettata di rubare tecnologie americane

huawei canon foto

Huawei e’ sospettata di furto di tecnologia della societa’ statunitense Akhan Semiconductor, che sta lavorando a schermi al vetro diamante per smartphone: anche il laboratorio di Huawei a San Diego, in California, e’ stato perquisito dalle autorita’ degli Stati Uniti. Lo riporta la stampa cinese, spiegando che Akhan Semiconductor ha sviluppato una tecnologia denominata Miraj Diamond Glass che consiste nell’applicazione di uno strato di diamanti artificiali ultra sottili su un lato del vetro dei telefoni cellulari. Secondo quanto riferito, Huawei ha iniziato a contattare Akhan Semiconductor ad agosto 2016 per esprimere la propria disponibilita’ all’acquisto. Le due parti hanno firmato una lettera di intenti nel febbraio 2017. Akhan Semiconductor ha accettato di fornire due campioni di vetro Mirage all’ufficio di Huawei a San Diego. Carl Shurboff, direttore operativo di Akhan Semiconductor, ha sottolineato che i documenti inviati a Huawei chiariscono che Huawei e’ soggetta alle leggi statunitensi sull’esportazione, tra cui il Regolamento sul commercio internazionale delle armi (Itar), che regola l’esportazione di armi e tecnologie collegate; poiche’ i rivestimenti diamantati possono essere utilizzati per realizzare armi laser, sono elencati nella lista dei prodotti soggetti a controllo.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...