Ricerca energia e cyber sicurezza: intesa Ateneo Pisa-Difesa

Ricerca energia e cyber sicurezza: intesa Ateneo Pisa-Difesa

Il ministero della Difesa e l'Universita' di Pisa hanno siglato un accordo quadro di collaborazione per promuovere lo studio e la ricerca nel campo di produzione, accumulo, gestione e utilizzazione dell'energia e della cyber security

Il ministero della Difesa e l’Universita’ di Pisa hanno siglato un accordo quadro di collaborazione per promuovere lo studio e la ricerca nel campo di produzione, accumulo, gestione e utilizzazione dell’energia e della cyber security. Lo rende noto l’Ateneo precisando che l’intesa e’ stata sottoscritta dal rettore Paolo Mancarella e dal sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo.

“L’accordo – ha spiegato Tofalo – oltre a rafforzare la pluriennale collaborazione tra la Difesa e l’Universita’ di Pisa, consentira’ di svolgere molteplici importanti attivita’ per lo studio e lo sviluppo di nuove tecnologie nel settore del risparmio energetico e nella riduzione delle emissioni che alterano il clima. Inoltre sara’ possibile sviluppare ricerche in ambito energy cyber security e dual use”.

Mancarella ha invece sottolineato “l’interesse dell’Ateneo a collaborare con le altre amministrazioni pubbliche su temi che mettano al centro l’applicazione delle nuove tecnologie, tipiche dell’ingegneria industriale e dell’informazione, in settori di preminente importanza per il paese quale l’uso ottimale delle fonti di energia privilegiando, come in questo caso, la salvaguardia e il miglioramento della qualita’ dell’ambiente”. L’intesa consentira’ di studiare e analizzare le possibili applicazioni di nuove tecnologie per risparmio energetico, la riduzione delle emissioni e il loro effetto sul clima e l’aumento della resilienza dei sistemi per la generazione e distribuzione dell’energia.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...