Vaccini, Toscana: “Copertura pediatrica oltre il 95%”

Vaccini, Toscana: “Copertura pediatrica oltre il 95%”

Superata in Toscana nel 2018 la soglia del 95% per le vaccinazioni pediatriche, obiettivo raccomandato dall'organizzazione mondiale della sanità per ottenere la cosiddetta 'immunità di gregge'

Vaccini

Superata in Toscana nel 2018 la soglia del 95% per le vaccinazioni pediatriche, obiettivo raccomandato dall’organizzazione mondiale della sanità per ottenere la cosiddetta ‘immunità di gregge’. Dati negativi soltanto per il meningococco C.

I risultati sulle vaccinazioni sono stati presentati oggi dall’assessore toscano al diritto alla salute Stefania Saccardi, insieme al nuovo calendario vaccinale che integra le disposizioni introdotte dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale.

Per quanto riguarda le vaccinazioni dei bambini a 24 mesi di età, la Toscana ha raggiunto il 96,8% per l’esavalente (nel 2017 era al 95,7%) e il 95,3% per morbillo, parotite e rosolia (al 93,5% nel 2017). Trend in crescita anche per varicella (89,1% a fronte dell’87% del 2017), pneumococco (92,5% rispetto al 90,3% del 2017), e meningococco B (79,8% a fronte del 72,9 del 2017). In calo invece la copertura vaccinale per meningococco C che nel 2018 cala al 91% dal 92,7% dell’anno precedente. Ancora lontano dagli obiettivi di copertura anche la vaccinazione antirotavirus, introdotta nel 2017.

Su 550.446 vaccinazioni eseguite sui bambini toscani nel 2018 circa il 64% sono state eseguite dai pediatri in base all’accordo regionale che prevede che collaborino con il servizio sanitario regionale per le vaccinazioni. Sul calendario vaccinale 2019 sono state confermate le misure straordinarie di profilassi per meningococco C fino al 30 giugno 2019 con l’offerta della terza dose aggiuntiva di antimeningococco C dai 6 ai 9 anni.

Sono stati inoltre aggiornati e integrati gli indirizzi in materia di vaccinazioni con particolare riferimento alle donne in gravidanza e dei soggetti a rischio. Infine, tra le novita’ c’e’ il recupero delle ragazze non vaccinate per Papilloma virus con offerta gratuita della vaccinazione a 25 anni di eta’ in occasione della chiamata al primo Pap-test.

“I dati relativi al 2018 – ha detto l’assessore regionale alla Salute Stefania Saccardi – confermano gli effetti positivi prodotti sulle coperture vaccinali dalle leggi, nazionali e regionali, che hanno introdotto misure più stringenti sull’obbligo vaccinale. Rispetto al 2017 la copertura per l’esavalente è aumentata di oltre un punto percentuale, superando il 96%, risultati ancora migliori sono stati raggiunti per morbillo, parotite e rosolia e anche le altre vaccinazioni mostrano un trend positivo”.

“Siamo molto contenti di questo risultato”, ha aggiunto Valdo Flori, segretario regionale Fimp (Federazione italiana medici pediatri). “L’impegno dei pediatri – ha detto – è stato davvero soddisfacente, oltre il 66% di loro ha aderito alle vaccinazioni. Ora, gli impegni da affrontare sono rotavirus e meningococco C”. “Questo che viene presentato oggi è un dato assolutamente non scontato, che ci riempie di soddisfazione – ha aggiunto Renzo Berti, direttore del dipartimento di prevenzione della Asl Toscana centro -. E’ il frutto di un lavoro severo, di squadra, un lavoro di team, con i pediatri in prima linea. Continuiamo a insistere nell’opera di informazione e prevenzione”.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...