Ecco le 9 caratteristiche scientifiche fondamentali che rendono la Terra il pianeta...

Ecco le 9 caratteristiche scientifiche fondamentali che rendono la Terra il pianeta perfetto per la vita

Non si tratta semplicemente di aria, acqua e distanza dal sole. C’è molto di più tra gli “ingredienti” fondamentali per un pianeta abitabile come la Terra, ecco quali

Se la Terra non fosse stata così ospitale, noi non ci saremmo mai evoluti. Ma quando si iniziano ad analizzare tutti gli aspetti che si sono verificati proprio nel modo perfetto per supportare piante e animali, è qualcosa di davvero sorprendente. Non si tratta semplicemente di aria, acqua e distanza dal sole, ma c’è molto di più. Ecco allora alcuni degli “ingredienti” fondamentali per un pianeta abitabile.

Ogni volta che gli astronomi parlano della scoperta di un “pianeta simile alla Terra”, parlano di pianeti con una gravità più o meno uguale a quella della Terra e che sono abbastanza vicini alla loro stella da essere caldi, ma non troppo, e che potrebbero avere acqua liquida o meno. Ma c’è molto altro dietro questi 3 ingredienti fondamentali che rendono la Terra così speciale. Ecco una piccola sintesi.

Luna

Superluna
AFP/LaPresse

La Terra ha una leggera inclinazione e vacilla quando ruota, il che può causare drastici cambiamenti nel clima nel corso di migliaia di anni. Ma a causa dell’effetto stabilizzante della luna sulla nostra orbita, il nostro clima è molto più stabile. Inoltre, la luna provoca le maree e alcuni biologi credono che la vita sia iniziata proprio nei laghetti lasciati dalle maree.

Rotazione stabile

Non c’è una ragione per pensare che un pianeta senza una rotazione stabile sarebbe completamente inabitabile, ma la regolarità e la frequenza di giorno e notte sul nostro pianeta impediscono temperature estreme e incoraggiano la vita.

Campo magnetico

Il nostro pianeta ha un campo magnetico forte e stabile, che respinge i raggi cosmici e le eruzioni solari che altrimenti finirebbero per “friggere” la Terra di tanto in tanto. Inoltre, il campo magnetico è in stretta correlazione con la prossima caratteristica fondamentale di questa lista.

Geologia dinamica

La nube di gas e polvere che si è fusa nella Terra conteneva elementi radioattivi a sufficienza per mantenere il nucleo del pianeta in agitazione per miliardi di anni. Senza questo movimento, non ci sarebbe stato alcun campo magnetico.

Atmosfera

Naturalmente, non possiamo tralasciare l’importanza dello strato di ozono. Nei giorni primordiali della vita, gli organismi simili alle piante hanno fatto inconsapevolmente spazio alla vita animale riempendo l’atmosfera di ossigeno. Quello strato di gas ad alta altitudine ha protetto gli animali primordiali dalle radiazioni letali.

Isolamento

sistema solareVenere e Marte sono vicini alla Terra, ma il nostro sistema solare nel suo complesso si trova nel bel mezzo del nulla. Poiché ci troviamo lontani dai principali bracci a spirale della Via Lattea, siamo esposti ad un pericolo molto minore di restare imbrigliati nell’attrazione gravitazionale di qualche altra stella più grande, per citare solo uno dei pochi pericoli che deriverebbero da una posizione diversa della Terra.

Sole

Il sole è una nana gialla, un tipo relativamente raro di stella che è piccolo e stabile. Ha anche una lunga vita e probabilmente non sparirà per altri 5 miliardi di anni circa. Le stelle più grandi generalmente bruciano di più e muoiono prima, mentre quelle più piccole hanno la tendenza ad emettere grandi quantità di radiazioni.

Tempo

Il sole ha ancora altri 5 miliardi di anni circa a disposizione e la Terra ha circa 4,5 miliardi di anni. Ma la vita è arrivata solo negli ultimi 500 milioni di anni. Noi siamo qui perché il nostro pianeta è stato abbastanza forte da resistere fino a quando sono apparsi i primi segni di vita.

Giganti gassosi

Sicuramente il sole e la luna sono indispensabili, ma c’è un altro soldato sul campo di battaglia che contribuisce a rendere la Terra ospitale: Giove. In generale, i giganti gassosi tendono ad ammassarsi vicino alle loro stelle madri. Ma poiché si trovano verso l’esterno del nostro sistema solare, la loro intensa gravità cattura asteroidi e comete, rendendo eventi come quello che ha causato l’estinzione dei dinosauri una rarità.

Raro o mediocre?

Questi sono solo alcuni degli aspetti sulla lunga lista delle caratteristiche che rendono la Terra più abitabile di qualsiasi altro pianeta medio. E il fatto che la lista di queste caratteristiche essenziali sia lunga potrebbe suggerire che la vita è incredibilmente rara nell’universo o che forse il nostro è l’unico pianeta che soddisfa tutte le condizioni necessarie. In realtà, ci sono due concetti in gioco qui, anche se sembrano escludersi a vicenda, chiamati “ipotesi della rarità della Terra” e “ipotesi del principio di mediocrità”. La prima sostiene che le condizioni che hanno portato alla vita sulla Terra sono così perfette e insolite che probabilmente non esistono molti altri pianeti che soddisfano tutti i criteri. La seconda, invece, sostiene che se si sceglie qualcosa in maniera casuale da un insieme di molti altri oggetti, è molto più probabile che sia un esempio a metà strada del gruppo che non uno rappresentativo di uno degli estremi del gruppo. In altre parole, probabilmente c’è un’altra Terra lì fuori solo perché è statisticamente più probabile che il nostro pianeta sia simile ad altri pianeti piuttosto che diverso da essi.

Il problema con il principio di mediocrità sta nel fatto che la Terra non è scelta a caso da tutti gli altri pianeti dell’universo. Il nostro pianeta potrebbe essere uno degli estremi. Meravigliarsi del fatto che il pianeta su cui viviamo sia anche adatto alla vita è un po’ come meravigliarsi del fatto che gli orsi polari vivano in un posto in cui il loro pelo bianco può confondersi tra la neve. Non è una casualità che si siano sviluppati in un ambiente nevoso come non lo è il fatto che noi siamo apparsi in un posto adatto alla vita.

Potrebbe interessarti anche:

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...