Salute: come carenza di sonno e insonnia ci rendono asociali e ci...

Salute: come carenza di sonno e insonnia ci rendono asociali e ci fanno sentire più soli

La carenza di sonno innalza le barriere sociali, e ci da una sensazione aumentata di minaccia che potrebbe sfociare in un stato di alienazione

Quante volte ci è capitato dopo una notte insonne di provare un senso di disagio, di intrattabilità vicino ad altre persone e tutto questo a lungo andare potrebbe rovinare la nostra vita, i nostri rapporti sociali e sarebbe anche una della cause della crisi di solitudine, lo descrive una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications.

La ricerca, condotta presso la University of California (UC), a Berkeley da Eti Ben Simon spiega: “Non è forse una coincidenza che le decadi passate hanno visto un marcato aumento della solitudine ed una altrettanto drammatica riduzione delle ore di sonno; in condizioni di carenza di sonno diveniamo asociali e la solitudine presto si fa sentire“.

Durante lo studio sono stati eseguiti diversi esperimenti e specialmente due mostrano le differenze più evidenti.
Ad esempio, prendendo come rifermento due gruppi (uno nel quale i partecipanti avevano dormito normalmente la notte prima e l’altro che aveva dormito poco) è stato fatto visionare un filmato di una persona che sopraggiungeva, chiedendo di fermare il video quando risultava fastidioso.
Ebbene chi aveva dormito poco fermava il video quando il soggetto in avvicinamento era anche il 60% più lontano rispetto a chi aveva dormito, segno questo che il fattore sonno rende più ostili e meno fiduciosi verso il prossimo. Cosa notabile anche dalle osservazioni tramite risonanza magnetica: il cervello di chi dorme poco è risultato meno attivo nelle aree neurali dell’empatia e più attivo in quelle che elaborano le minacce sociali.

Insomma, sembra chiaro che la carenza di sonno innalza le barriere sociali e ci da una sensazione aumentata di minaccia.

In un altro esperimento e’ stato chiesto ad altri volontari di giudicare l’appeal di persone in carenza di sonno o meno, e gli osservatori hanno dichiarato di essere meno attratti da chi aveva dormito poco. Infine dall’ultimo test e’ risultato che chi dorme poco si sentirebbe più alienato e più portato alla solitudine anche il giorno successivo. Quindi è possibile che la carenza di sonno alimenti un circolo vizioso che potrebbe sfociare nell’asocialità.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...