Le attività svolte con l’ausilio dei droni possono essere estese anche allo studio e al monitoraggio di fenomeni pericolosi correlati al vulcanismo, quali ad esempio i movimenti gravitativi superficiali.

(Fonte: INGV – di Massimo Cantarero, Emanuela De Beni, Enrica Marotta, Pasquale Belviso, Gala Avvisati)