Afghanistan, tormente di neve e valanghe: 44 morti, strade bloccate [GALLERY]

È salito a 44 morti in Afghanistan il bilancio dell’ondata di maltempo e delle tormente di neve che da tre giorni colpiscono il Paese. Lo riferisce a Efe il portavoce del ministero per la Gestione dei disastri, Omar Mohammadi. A essere colpite sono 19 delle 34 province afghane, nelle zone sud e nordovest del Paese. Diverse strade sono chiuse per il secondo giorno consecutivo, il che rende difficili i soccorsi. Il portavoce spiega che le valanghe hanno distrutto 50 case e ucciso circa 600 capi di bestiame. La metà dei morti, 22, è stata registrata proprio a causa delle valanghe nella regione isolata di Badakhshan, spiega il portavoce del governo provinciale Navid Farotan. Inoltre nella provincia di Parwan, confinante con Kabul, 12 persone sono morte in due valanghe, spiega Wahid Sediqi, portavoce del governatore della regione. Inoltre altre sei persone sono morte nella regione settentrionale di Sar-e-Pol. Il governo ha deciso di dichiarare oggi giornata festiva a causa del maltempo e di tutti i problemi causati dalla neve, ha riferito a Efe il portavoce del presidente Ashraf Ghani, Shah Hussain Murtazavi.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...