Il Ciclone “Idai” si abbatte sull’Africa con violenza inaudita: Mozambico, Zimbabwe e Malawi stravolte, 150 morti accertati ma si teme siano migliaia [FOTO]

Maltempo, disastro in Africa per il Ciclone "Idai": Mozambico, Zimbabwe e Malawi in ginocchio per venti impetuosi e piogge alluvionali, si temono migliaia di vittime

Mozambico, Zimbabwe e Malawi sono stati colpiti da un violento ciclone che ha provocato almeno 150 vittime e centinaia di dispersi. Nelle aree rurali più povere in decine di migliaia sono isolati a causa delle strade fuori uso e di black-out telefonico. Sono in complesso più di un milione e mezzo le persone colpite dal Ciclone Idai nei tre Paesi dell’Africa Australe, secondo dati Onu e fonti governative ufficiali. La più colpita è la città portuale mozambicana di Beira, dove è stato chiuso l’aeroporto, non c’è elettricità e molte case sono distrutte. Colpita pesantemente anche la città di Chimanimani.

Due delle vittime erano studenti che sono morti a causa di una frana che si abbattuta contro il dormitorio di una scuola, con 50 ragazzi rimasti intrappolati nella sala della mensa, il cui muro e’ crollato. Il collegio è stato chiuso e l’esercito, che sta conducendo le operazioni di soccorso, e’ in azione per portare in salvo i circa 200 studenti. Altri che che avevano tentato di fuggire dalle proprie case sono rimasti bloccati sulla cima di una montagna in attesa di essere salvati poiche’ il vento forte e la scarsa visibilita’ hanno impedito agli elicotteri di soccorso di mettersi in volo. Tra le persone bloccate anche i lavoratori di una miniera di diamanti. La tempesta ha danneggiato molte case e ha spazzato via i ponti nella provincia orientale di Manicaland, che confina con il Mozambico. Migliaia di persone sono state colpite da interruzioni di corrente e inondazioni. La situazione e’ drammatica. Joshua Sacco, un deputato nel distretto di Chimanimani, ha dichiarato all’Afp che mancano all’appello oltre 100 persone. Almeno 100 case sono state spazzate via nella cittadina di Ngangu. A quanto afferma l’emittente di Stato ZBC, i forti venti hanno divelto i tetti delle celle della prigione nella citta’ meridionale di Masvingo. Il movimento di opposizione per il cambiamento democratico ha chiesto un aiuto immediato per le aree colpite dal ciclone: quella in corso – e’ stato affermato – e’ una “grave crisi umanitaria“.

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play

Valuta questo articolo

Rating: 4.5/5. From 4 votes.
Please wait...