Allerta Meteo per il Ponte dell’Immacolata: forte maltempo, freddo artico e neve fin su coste e pianure [MAPPE e DETTAGLI]

Allerta Meteo, tutte le mappe e i dettagli sul forte maltempo in arrivo durante il Ponte dell'Immacolata con la nuova ondata di freddo. Eloquenti le immagini dei modelli ECMWF, Moloch e Bolam nella gallery a corredo dell'articolo

Allerta Meteo – Ennesima giornata di Anticiclone sull’Italia con sole pieno e temperature in aumento su gran parte del Paese, specie al Centro/Sud e sulle isole maggiori. In Sicilia spiccano i +19°C di Noto, Ispica e Riposto, i +18°C di Siracusa, Augusta, Patti e Pachino e i +17°C di Gela, Mazara del Vallo, Vittoria, Lentini e Scicli. Clima mite anche in Sardegna con +17°C a Olbia, +16°C a Cagliari, Oristano, Carbonia e Porto Torres, in Calabria con +17°C a Castrovillari, Luzzi, Gioiosa Jonica e Botricello e in Puglia, specie salentina, con +16°C a Gallipoli. Nelle Regioni Centrali spiccano i +15°C di Ancona, Senigallia e Tarquinia. Le temperature al Centro/Sud aumenteranno ancora non solo oggi, ma anche domani, Venerdì 8 Dicembre. Nel giorno della Festa dell’Immacolata, infatti, avremo forti venti di libeccio in tutt’Italia (vedi mappe a corredo dell’articolo), e un conseguente aumento delle temperature su tutta la fascia Adriatica, dalla Romagna alla Puglia, oltre che più in generale al Sud e in modo particolare tra Calabria e Sicilia dove avremo punte di +20°C.

Ma proprio domani, nel giorno dell’Immacolata, le condizioni del tempo peggioreranno in tutto il Paese. Già stasera ci attendiamo le prime piogge nell’alto Tirreno, tra Liguria e Toscana, in intensificazione nella notte e domattina, quando violenti nubifragi potrebbero colpire l’alta Toscana con picchi di oltre 200mm di pioggia tra le province di Massa e Carrara, Pisa, Livorno, Lucca, Prato, Pistoia e Firenze. Nel corso della giornata dell’Immacolata il tempo peggiorerà anche su tutto il resto del Nord (specie Nord/Est), sulle Regioni tirreniche tutte e in Sardegna, con piogge e temporali anche intensi nel pomeriggio/sera su Umbria, Lazio e Campania.

Poi dopodomani, Sabato 9 Dicembre, il maltempo più intenso si sposterà al Sud con violenti temporali nel basso Tirreno tra Campania, Calabria e Sicilia, e nuove precipitazioni scivoleranno da Nord verso Sud lungo l’Adriatico, tra il Veneto e il Molise.

Le temperature crolleranno drasticamente per la nuova ondata di freddo in arrivo proprio durante il Ponte dell’Immacolata: sarà intensa, ma molto veloce. Inizierà da Nord nella serata di Venerdì, e poi durante Sabato 9 Dicembre l’aria fredda piomberà su tutt’Italia facendo crollare le temperature di quasi 10°C su tutte le Regioni. La neve cadrà fin su coste e pianure nelle Regioni Adriatiche (Veneto, Romagna, Marche, Abruzzo e Molise), con accumuli a partire dai 200 metri e localmente anche più in basso durante i rovesci più intensi. All’estremo Sud, invece, durante i forti temporali su Campania, Calabria e Sicilia, la neve cadrà abbondante oltre i 1.000 metri di altitudine.

Domenica 10 Dicembre avremo gli ultimi fenomeni di maltempo residuo, ma dal pomeriggio le temperature aumenteranno sensibilmente e inizierà un nuovo peggioramento al Nord. Lo scenario cambierà completamente la prossima settimana. Tra Lunedì 11 e Mercoledì 13 avremo umide correnti meridionali in tutt’Italia con piogge torrenziali al Nord e nell’alto Tirreno, abbondanti nevicate fin in pianura al Nord/Ovest, clima mite e soleggiato al Sud e sulle Adriatiche con picchi diffusi di +22/+23°C. Ma di questo parleremo a breve nei prossimi aggiornamenti di MeteoWeb. Intanto ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: