Allerta Meteo, l’Autunno bussa alle porte dell’Italia: forte maltempo in arrivo al Centro/Sud, temperature in picchiata

Allerta Meteo, imminente peggioramento autunnale in arrivo sull'Italia: nubifragi, venti tempestosi e neve sui rilievi appenninici, pronti ad attanagliare il Centro/Sud

Allerta Meteo – Siamo ormai alle battute finali, il vasto anticiclone che ormai da giorni risiede su parte dell’Europa occidentale, inizia ad essere ”bucato” sul suo bordo orientale da correnti piuttosto fredde che iniziano a farsi strada dai Balcani, verso la nostra Penisola. Questo fronte colmo di aria molto fredda per il periodo, determinerà la formazione di un notevole vortice di bassa pressione che coinvolgerà pesantemente il Centro/Sud arrecando l’ennesima fase di maltempo. Nelle prossime ore avremo l’attivazione della Bora al Nord/Est con raffiche comprese tra i 50 e i 70 km/h. Fenomeni localizzati deboli e fugaci si potranno avere su Romagna e parte del Triveneto. Nel corso del pomeriggio/sera odierno le prime infiltrazioni d’aria fresca dai quadranti orientali arrecheranno i primi fenomeni temporaleschi tra Marche, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Lazio e Puglia centro-settentrionale. Nella giornata di Lunedì 22 Ottobre avremo la fase clou di questa nuova e forte ondata di maltempo. Saranno possibili piogge forti e persistenti con accumuli notevoli su Abruzzo, Molise e Puglia. Ancora possibilità di rovesci e temporali anche su Lazio, Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia. Il calo delle temperature permetterà la comparsa della prima neve in Appennino intorno ai 1400/1500 metri (quota neve variabile a seconda dell’entità dei fenomeni) specie sui rilievi appenninici di Abruzzo, Lazio, Molise e Campania. Sul resto del Settentrione le correnti mediamente da nord in quota garantiranno cielo sereno o poco nuvoloso, con l’assenza netta delle precipitazioni. Nella giornata di Martedì 22 Ottobre l’area di bassa pressione si concentrerà su medio e basso versante Adriatico ed estremo Sud con piogge e temporali anche di forte intensità. Le temperature ad inizio della prossima settimana saranno comprese ovunque tra i 15 e i 18°C a causa dei forti venti settentrionali che non permetteranno la risalita termica con valori eccessivi, di notte invece soprattutto nelle zone interne montane scenderanno anche al di sotto dei 10°C. Nel corso della nuova settimana Le Adriatiche ed il Sud Italia rimarranno sotto una circolazione fredda da Est. Da segnalare la possibilità di un nuovo peggioramento più acuto sul finir della settimana a causa di un’altra incursione fredda che stavolta potrebbe seguire una rotta ben più occidentale, interessando soprattutto il Centro/Nord, ma avremo modo di ritornarci nei prossimi editoriali. Insomma, focalizziamoci sul prossimo peggioramento ormai imminente, assisteremo infatti ad un proprio tracollo termico che ci traghetterà in modo improvviso in pieno Autunno. 

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: