Allerta Meteo, nelle prossime ore attesi violenti fenomeni al Centro-Sud, poi attenzione ad inizio Ottobre al possibile arrivo delle grandi piogge sull’Italia

Previsioni Meteo, ancora forte maltempo al Centro-Sud; poi attenzione all'arrivo delle grandi piogge ad Ottobre

L’alta pressione si è posizionata Nord Europa, lasciando lo spazio al passaggio di infiltrazioni atlantiche sulla nostra Penisola. L’Italia infatti in queste ore continua ad essere interessata da condizioni di spiccata variabilità meteorologica, specialmente sulle regioni centro-meridionali. Nella giornata odierna la parte più attiva dell’instabilità interesserà dapprima la Sardegna. Qui avremo le maggiori possibilità di precipitazioni temporalesche, purtroppo anche con il rischio di occasionali forti nubifragi proprio a causa di correnti più fresche orientali che si scontreranno con masse d’aria più mite ed umida. Questo scontro darà vita a nubifragi anche di forte intensità, chiaramente si tratta di precipitazioni non diffuse, ovvero a macchia di leopardo. Tra mercoledì e giovedì il maltempo interesserà le Adriatiche dalla Romagna fino alla Puglia, ma anche zone interne di Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. Maggiori spazi di sereno sulle rimanenti zone specie quelle del Nord Italia, salvo addensamenti consistenti sull’arco alpino ove non mancherà qualche fenomeno in possibile sconfinamento. In questa fase sarà da fare attenzione al rischio locale di ulteriori fenomeni temporaleschi violenti, soprattutto sulle zone joniche e sulla Sicilia. Negli ultimi giorni di Settembre il sole invece dominerà su gran parte d’Italia, con ancora strascichi instabili al Centro-Sud ed arco alpino. Le temperature si manterranno vicine ai valori tipici del periodo, salvo una debole risalita termica, specie i valori massimi ma senza eccessi. Successivamente con l’inizio di Ottobre lo scenario meteo climatico a livello europeo sembra volgere ad un risveglio atlantico con le perturbazioni ben organizzate dall’Oceano Atlantico pronte ad impattare sull’Italia, infatti la depressione d’Islanda spinta anche dall’ uragano Maria che nei prossimi giorni inizierà a dirigersi verso l’Europa impattando con venti tempestosi (raffiche superiori ai 100 km/h) e nubifragi, in quanto nonostante transiterà su mari più freddi, dove perderà moltissimo potenziale, divenendo un classico ciclone extra-tropicale, e darà vita ad una depressione molto profonda e molto vasta. Ciò potrebbe innescare un vero e proprio treno di perturbazioni sull’Europa centro occidentale, infatti non è escluso che il maltempo possa dirigersi anche verso la nostra Penisola. Tuttavia al momento l’ipotesi rimane incerta in quanto è da valutare anche la posizione dell’alta pressione. Insomma siamo giunti oramai anche al termine di Settembre e l’autunno sembra non mollare la presa, dopo aver dominato tutto lo scenario settembrino. Ai prossimi aggiornamenti.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: