Allerta Meteo, nuova grande tempesta di neve sulle Alpi settentrionali: probabile oltre 1 metro di neve su nord dell’Austria, sud della Germania e Svizzera centro-orientale [MAPPE]

Allerta Meteo, fino alla sera di venerdì 11 si accumuleranno enormi quantità di neve sul nord dell’Austria, parti dell’estremo sud della Germania e della Svizzera centro-orientale: rischio valanghe molto elevato

Allerta Meteo – È stata una settimana di nevicate intense sulle Alpi settentrionali, soprattutto nella Svizzera orientale e nel nord dell’Austria. Localmente, sono stati riportati 100-200cm di neve in diverse aree. Il classico effetto stau ha contribuito a mantenere le nevicate ad elevata intensità, portando quantità estreme di neve. Purtroppo, in questa settimana non è prevista nessuna tregua da questa situazione a causa di un’altra potente irruzione d’aria artica verso l’Europa centrale, che porterà la continua avvezione di umidità verso le Alpi settentrionali. Una situazione molto pericolosa e potenzialmente letale con l’alto rischio di valanghe per alcune valli alpine.

Il modello che si sta evolvendo per la metà della settimana rivela un forte dipolo con una potente dorsale sul Nord Atlantico che blocca completamente il flusso zonale verso l’Europa. Sul suo fianco orientale, un’intensa irruzione artica si spinge sull’Europa centrale e sul Mediterraneo. Il gradiente di pressione tra questi due sistemi determinerà un persistente flusso settentrionale/nordoccidentale verso le Alpi e svilupperà ancora una volta l’effetto stau e intense nevicate.

Dal confronto tra i modelli (GFS, ARPEGE, ICON-EU), che trovate nella gallery a corredo dell’articolo, emerge che tutti confermano enormi quantità di precipitazioni fino alla sera di venerdì 11 gennaio lungo il settore alpino settentrionale dove si svilupperà il forte effetto orografico. Il modello GFS sulla neve accumulata fino alla sera di venerdì 11 suggerisce che c’è l’alta probabilità di oltre 1 metro di neve fresca. Il modello esistente scaricherà enormi quantità di neve sul nord dell’Austria, parti dell’estremo sud della Germania e della Svizzera centro-orientale. Con già 100-200cm di neve fresca depositatasi nei giorni precedenti, questo aumenterà notevolmente la minaccia di valanghe e svilupperà una situazione potenzialmente letale per alcune vallate alpine.

Sul lato meridionale delle Alpi, invece, il persistente flusso settentrionale/nordoccidentale determinerà l’assenza di precipitazioni a causa dell’effetto Foehn. L’area non riceverà alcun tipo di precipitazione, inclusa la neve.

È allerta, dunque, per questa situazione pericolosa sulle Alpi settentrionali, dopo le 4 vittime dei giorni scorsi. Continuate a seguire MeteoWeb per tutti gli aggiornamenti sull’evoluzione della situazione.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...