Allerta Meteo, il ciclone sul Mar Tirreno dovrebbe diventare un “Medicane” nelle prossime 24 ore: tutti i DETTAGLI e le MAPPE

Allerta Meteo, atteso entro 24 ore un Medicane sul Mar Tirreno. Si muoverà lungo la costa sudorientale della Sardegna: gli aggiornamenti

Gli ultimi modelli, inclusi immagini radar e satellitari, confermano lo sviluppo di un profondo ciclone sul Mar Tirreno, che potrebbe dare origine ad un “Medicane”, dall’inglese Mediterranean Hurricane, un raro “Uragano Mediterraneo”. Sono visibili la profonda convezione in corso intorno al centro del ciclone e il rafforzamento del gradiente di pressione. Si prevede che il Medicane diventi più organizzato e più intenso entro le prossime 48 ore, mentre si muoverà lungo la costa sudorientale della Sardegna verso la Tunisia in questo weekend.

Le analisi radar e satellitari della mattina di oggi, 20 settembre, evidenziano un flusso pronunciato di cirri sul quadrante sudoccidentale del ciclone, così come un interessante comportamento delle bande convettive intorno al sistema. Alle 10 CET di oggi, il ciclone veniva indicato a est della Sardegna, intorno a 1.014hPa. I modelli simulano un centro del ciclone ben definito a est dell’isola nella giornata odierna, che nel corso della notte dovrebbe muoversi verso sud-ovest e poi lentamente verso sud, in direzione della costa della Tunisia nel weekend.

Inoltre, anche le mappe a 500hPa rivelano i segni di un sistema tropicale: un nucleo caldo supporta una divergenza del livello superiore e quindi la buona ventilazione di una profonda convezione in corso al di sotto.

Come potete vedere dalle mappe della gallery a corredo dell’articolo, il confronto delle precipitazioni totali tra i vari modelli (HRRR, MNW-WRF, ICON-EU e ARPEGE) pone la parte orientale della Sardegna nella zona più a rischio di precipitazioni estreme, con la minaccia di alluvioni lampo. A tal proposito, Estofex ha lanciato una nuova allerta per nubifragi e alluvioni lampo nel pomeriggio di oggi.

Seguite MeteoWeb per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale sull’evoluzione di questo ciclone, che potrebbe presto diventare un “Uragano Mediterraneo”. Intanto, ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: