Altro che Messina, la Turchia batte tutti i record sullo Stretto dei Dardanelli: a Çanakkale il Ponte sospeso più lungo del mondo

Altro che Stretto di Messina: la Turchia, che guardiamo con supponenza e superiorità, batte tutti i record sullo Stretto dei Dardanelli con la costruzione del Ponte di Çanakkale, che diventerà il Ponte sospeso più lungo del mondo. Lungo 3.623 metri (più di quello dello Stretto di Messina), sarà composto da tre campate e quella centrale, la più grande, sarà di 2.023 metri. L’esigenza di realizzare il ponte è nata per i lunghi tempi di attraversamento dello Stretto dei Dardanelli con i traghetti, proprio come accade oggi tra Calabria e Sicilia. Il Ponte di Çanakkale sarà il sesto a collegare l’Asia all’Europa, e la sua costruzione costerà poco meno di 3 miliardi di Dollari.

Ad inaugurare il cantiere con la posa della prima pietra dei lavori è stato il Presidente Erdogan in persona, con una cerimonia solenne il 18 Marzo. I lavori saranno completati nel 2023, tra sei anni. Erdogan, nel suo discorso, ha esaltato la democrazia e la libertà della Turchia che costruisce nuovi ponti unendo continenti, dando lavoro e alimentando lo sviluppo dei territori. Questo accade oggi in Turchia, mentre altrove nel mondo Paesi che si reputano più progrediti come l’Italia dicono “no” a queste opere così importanti per la crescita e lo sviluppo. Qual è il vero terzo mondo?