Ancona ricorda il drammatico terremoto del 1972: la scossa più forte fu il 14 giugno

Un terremoto infinito, cominciato a gennaio, la scossa piu’ forte il 14 giugno successivo, e nel 1972 Ancona si ritrovo’ in ginocchio: 30 mila persone senza casa, migliaia di tende allestite in 56 punti della citta’, 1.500 persone ospitate nei vagoni ferroviari, altri mille nelle palestre e molti ancora sulla nave ‘Tiziano’. Poi la ricostruzione, velocissima e ‘integrale’, anche del centro storico. Oggi, nei giorni del dramma vissuto dall’Emilia, la citta’ ricorda quei mesi terribili con una mostra fotografica e il premio ‘Codice Rosso’, che questa sera verra’ assegnato a Franco Barberi, all’epoca giovane vulcanologo ai suoi primi studi. Il convegno e’ organizzato dall’Anci e dalla Protezione civile.