Archeologia, Egitto: rinvenuta sfinge di arenaria di epoca tolemaica [GALLERY]

Egitto: il ministero delle antichità ha riferito che la sfinge è stata trovata dagli archeologi durante i lavori per proteggere il sito dalle falde acquifere

Scoperta nel sud dell’Egitto, nel tempio di Kom Ombo, nella città di Assuan, una statua di arenaria con il corpo di leone e la testa di uomo: il ministero delle antichità egiziano ha riferito che la sfinge è stata trovata dagli archeologi durante i lavori per proteggere il sito dalle falde acquifere. Mostafa Waziri, segretario generale del Supremo Consiglio delle Antichità, ha spiegato che la statua risale probabilmente al periodo tolemaico, è che “è stata trovata nel lato sud-est del tempio, lo stesso dove due mesi fa sono stati scoperti alcuni rilievi del re Ptolemy V“.
I rilievi in pietra arenaria sono incisi con scritti geroglifici e demotici, e sono stati inviati al Museo nazionale della civiltà egiziana di Fustat, al Cairo. “La missione effettuerà ulteriori studi archeologici per approfondire l’origine della nuova scoperta“, ha dichiarato Abdel-Moneim Saeed, direttore generale delle antichità del governatorato di Assuan.

La dinastia tolemaica ha regnato in Egitto per circa 300 anni, intorno al 320 a.C. a circa 30 a.C.