Bentornato Paolo Nespoli: l’astronauta italiano il secondo a uscire dalla Soyuz, ora la partenza per Houston [GALLERY]

Paolo Nespoli è stato il secondo a uscire dalla navetta, dopo il russo Sergei Ryazansky, quindi è stata la volta dell'americano Randy Bresnik

Con il rientro sulla Terra di Paolo Nespoli astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) si conclude la missione VITA dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). La Soyuz MS-05 è atterrata alle 9.37 ora italiana nella regione centrale del Kazakhstan con a bordo oltre a Nespoli anche il comandante russo della navicella Sergei Ryazansky ed il comandante della Stazione Spaziale Internazionale l’americano Randy Bresnik. Termina così dopo quasi 139 giorni dal decollo avvenuto lo scorso 28 luglio, l’Expedition 52/53, la terza missione di Nespoli che stabilisce quindi il nuovo record di permanenza nello spazio per un astronauta italiano con 313 giorni trascorsi fuori dall’atmosfera terrestre.

Credit: NASA TV

L’atterraggio è sicuramente interessante, tutta la manovra. Io di solito la definisco come una sequenza di eventi catastrofici che si concludono con l’atterraggio morbido, che è un impatto tra un tir e un’utilitaria in autostrada e tu sei sull’utilitaria naturalmente“: l’astronauta italiano aveva descritto così, durante l’ultima inflight call, l’atterraggio di rientro a Terra.

Paolo Nespoli è stato il secondo a uscire dalla navetta, dopo il russo Sergei Ryazansky, quindi è stata la volta dell’americano Randy Bresnik. Ad accoglierli il freddo della steppa, con meno 16°C, ma anche tanto entusiasmo. L’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea ha un aspetto stanco ma sorride. E’ avvolto in una coperta, come i suoi compagni di equipaggio, e sembra in buone condizioni di salute.

Dopo i saluti di rito, tutti e tre gli astronauti dovranno adesso affrontare i test clinici necessari per raccogliere dati importanti sul modo in cui l’organismo umano reagisce alla vita in condizioni di microgravità. Per Nespoli e Bresnik è prevista a breve la partenza per Houston dove, subito dopo gli esami sulle loro condizioni di salute, affronteranno un periodo di riabilitazione.

Paolo Nespoli, milanese di Verano Brianza, a 60 anni è l’astronauta europeo più anziano andato nello Spazio. La missione “Vita”, la sua terza in orbita, è stata la seconda sulla Stazione spaziale internazionale dove, nell’arco della sua permanenza, ha condotto oltre 200 esperimenti scientifici, 13 dei quali italiani, alcuni proprio sull’invecchiamento delle cellule e sull’osteoporosi, con ricadute importanti per la vita di tutti noi.

Nespoli ha condiviso la sua esperienza in orbita anche attraverso i social tramite il suo account twitter @Astro_Paolo e l’App Spac3, rilasciata poco prima del lancio, appositamente creata per favorire l’interazione con i suoi followers.