Castel Sant’Angelo: storia e attrattive turistiche [GALLERY]

Castel Sant’Angelo è una tappa obbligata per chi è in vacanza nel Lazio. Scopriamone storia e attrattive turistiche

Se state pensando di visitare Roma, non potete non far tappa al meraviglioso Castel Sant’Angelo o Mausoleo di Adriano, situato sulla sponda destra d el Tevere.T ra i monumenti simbolo della Capitale, gettonatissimo dai turist i di ogni angolo del pianeta, è stato co struito nel 123 d.C. come se polcro per l’imperatore Adri ano e la sua famiglia, traendo spunto dal mausoleo di Augusto.Il suo attuale nome risale al 590, anno in cui Roma fu flagellata da una grave pestilenza al punto che, per fermarla, venne organizzata una processione, cui partecipò Papa Gregorio il quale, si narra, arrivato all’altezza della costruzione, ebbe una visione: l’Arcangelo Michele nell’atto di riporre la spada nel fodero.Che si sia trattato di un presagio o meno, la pestilenza, nell’arco di breve tempo, cessò.Castel Sant’Angelo, nel corso della sua storia, ha avuto diversi usi: da avamposto fortificato a temibile prigione, sino a diventare una magnifica dimora nel Rinascimento.Tante le attrattive da visitare: il Cortile del Salvatore, passando all’ambulacro di Bonifacio IX, al Cortile delle fucilazioni, al piano originario del mausoleo, più basso di 3 metri rispetto all’attuale piano di calpestio, per poi spostarsi al piano superiore attraverso una rampa elicoidale.Da non perdere la Sala delle Urne, che custodiva le spogle dell’imperatore; le piccole ed anguste prigioni, le oliare e gli enormi silos che conservavano grano.Ed ancora: il Cortile dell’Angelo da cui inizia il percorso tra le varie stanze dei papi, magnifici cortili in cui passeggiavano e graziosi giaridni.Da ammirare la Sala di Clemente VIII, la Sala della Giustizia, la Sala di Apollo, il Cortile di Alessandro VI, il Cortiletto di Leone X,la stanza di Clemente VII, il Giretto Coperto, la Sala Paolina, tra gli ambienti più affascinanti dell’edificio; la Sala del Tesoro.