Una città su Marte in cui vivranno robot e umani: ecco l’incredibile idea degli Emirati Arabi Uniti [FOTO e VIDEO]

Il primo insediamento umano sul Pianeta Rosso sarà completo di università, laboratori, musei, grattacieli e bellissime strutture architettoniche super-avveniristiche: ecco lo straordinario progetto di città marziana degli degli Emirati Arabi Uniti

Uno spettacolare video che potrebbe sembrare preso dai più recenti video game ha svelato l’idea degli Emirati Arabi Uniti della loro pianificata colonia marziana dove i robot vivranno insieme agli umani. L’esperienza a 360° che immerge nella città futuristica è stata rilasciata dal governo dello Stato del Golfo, dando la visione più dettagliata della città. La pubblicazione fa parte della Mars 2117 Strategy di Dubai, che mira a costruire il primo insediamento su Marte entro i prossimi 100 anni.

Il video, disponibile su YouTube, comincia con i saluti di un rappresentante olografico del Governo Unito di Marte, che dà il benvenuto sulla nostra seconda casa. Aggiunge che le scene sono ambientate 70 anni dopo che l’umanità ha creato una colonia, suggerendo che gli Emirati Arabi mirano a far partire la prima missione con equipaggio nel 2047. Si entra, poi, in una capsula volante che mostra le attrazioni della città in una corsa di 2.5 km.

La città di Wisdom, così sarà conosciuto il primo insediamento umano su Marte, è provvista di laboratori, un’università, grattacieli, bellissime strutture e 600.000 abitanti. Avrà anche un museo che mostrerà alcuni dei più grandi successi mondiali dello spazio. Le pareti del museo saranno dipinte in 3D utilizzando sabbia dal deserto degli emirati. Durante il tour di 7 minuti, si viene trasportati dall’esterno della superficie del pianeta all’interno di numerosi edifici a cupola. Il video rivela un sistema di trasporto Hyperloop, diversi tipi di robot, veicoli volanti, folle di persone e vegetazione.

La città fa parte di un piano di 100 anni che vedrà i primi astronauti arabi scivolare fuori dai confini della Terra, come parte di una nuova promettente industria spaziale. Nel 2020, sarà lanciata la prima sonda senza equipaggio degli Emirati Arabi, la prima missione interplanetaria di un paese musulmano. Si stima che il veicolo entrerà nell’orbita del Pianeta Rosso nel 2021. La sonda condurrà osservazioni scientifiche dell’atmosfera marziana e cercherà tracce di acqua.

Lo sceicco Mohammed bin Rashid, governatore di Dubai, ha dichiarato: “Gli Emirati Arabi Uniti sono un grande paese con una visione e una comprensione delle sfide che affrontiamo e dei rapidi cambiamenti che stanno avvenendo nel nostro mondo. Noi crediamo nel potenziale dell’esplorazione spaziale e nella collaborazione con partner e leader globali per sfruttare i risultati di questa ricerca e del movimento che mira a soddisfare le esigenze delle persone e migliorare la qualità della vita sulla Terra. L’atterraggio di persone su altri pianeti è stato un sogno di lunga data per gli umani. Il nostro obiettivo è che gli Emirati Arabi Uniti siano a capo degli sforzi internazionali per trasformare questo sogno in realtà”.